Home Editoriali Questione di scelte. E di responsabilità

Questione di scelte. E di responsabilità

da Daniele Ceccotti
112 letture tempo di lettura 2 minuti Vano bombole gas camper con slitta

Sappiamo bene che un allestimento fai da te sia tecnicamente fattibile in garage, nel tempo libero. Basta ingegnarsi, trovare un furgone che non costi molto e circa legni, stoffe e schiumati per cuscini, da market bricolage a negozi cinesi la scelta è vastissima. Per i piccoli piccoli componenti tecnici (chiusure, guarnizioni, plafoniere …) aiuta il web.

Per certi componenti vitali – riscaldamento ed elettricita – però non aiuta né il web né il buon “ cuggino”.

Certo, non è difficile trovare stufe recuperate da roulottes anni ’80, frigoriferi anche trivalenti in decente stato e piani cottura usati. Con un efficace piglio dialettico si ottengono perfino in regalo.

Tuttavia occorre ricordare che realizzare impianti in fai da te non è solo abilità o costo tecnico bensì anche una chiara assunzione di irresponsabilità.
Parola pesante, la “responsabilità”. Essa ha un valore per molti solo in senso “riflessivo”. Io sono responsabile per me, e questo mi basti. Ma è proprio così?

Nel 98% dei camper, fin dal gli albori del camperismo sono in uso una o due bombole di gas liquefatto, quello che si acquista in bombole di ferro, mediamente da 10 kg. Quel gas è compresso quindi ce lo portiamo dietro come un proiettile, molto più pericoloso del metano che usiamo a casa.
Il butano/propano in bombole è allo stato liquido. Ma nella stufa, nel boiler, nel frigorifero e nei fornelli del camper quel gas brucia però solo se portato alla giusta pressione: ovvero, si gioca di regolatori di pressione, tubi rigidi, raccordi, bruciatori e scarichi che siano almeno eseguiti secondo le norme tecniche di sicurezza.

La nostra caldaia a gas di casa – non a caso – è soggetta a controlli periodici che devono essere fatti da termotecnici preparati e qualificati, che rilasciano una certificazione, firmata. Un idraulico generico – non termotecnico – non può firmare un controllo fumi gas. E se la caldaia esplode in un condominio …

Un camper in campeggio è molto più “sensibile“ di un condominio. Nei veicoli ricreazionali non ci sono solai, muri portanti o portoni blindati che separano i nostri microlocali su ruote. E quel simpatico e certamente abile “ hobbista allestitore” è responsabile, per sé, per chi viaggia insieme e – soprattutto – per chi sosta o passa accanto a quel “ microlocale” costruito in fai da te.

Sistema Truma Duocontrol con crash sensor e filtri gas

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl