Home Editoriali Destagionalizzare il turismo in camper

Destagionalizzare il turismo in camper

da a.cortellessa
22 letture

Una recente indagine svolta da Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) insieme a Human Company e Istituto Piepoli verso la fine del 2023 ha rivelato un marcato interesse degli italiani per il turismo outdoor, con un quarto degli intervistati che esprime una particolare inclinazione per il campeggio. Questo trend positivo è una buona notizia per il settore dei veicoli ricreazionali, in vista della 15a edizione del Salone del Camper, l’evento più importante in Italia e il secondo in Europa per affluenza, che si terrà dal 14 al 22 settembre a Fiere di Parma, in collaborazione con l’Associazione Produttori Caravan e Camper (APC).

L’analisi di Enit conferma che il turismo all’aperto sta diventando una tendenza sempre più popolare e in crescita, particolarmente apprezzata dai gruppi d’età tra i 35 e i 54 anni. Questa forma di turismo si trasforma in un investimento per chi cerca un’avventura personalizzata, con attività immersive, servizi di alta qualità e un forte rispetto per l’ambiente.

Inoltre, l’interesse per il turismo a contatto con la natura non si limita più solo ai mesi estivi. Numerosi italiani scelgono di immergersi nel verde anche durante autunno, inverno e primavera, sfruttando ponti e weekend per una pausa dalla routine quotidiana attraverso attività come escursionismo, trekking, cicloturismo e sci di fondo. La possibilità di vivere il turismo in tutte le stagioni sta conquistando sempre più persone, con il 60% degli italiani che predilige queste vacanze per “staccare la spina”.

Il turismo operativo tutto l’anno rappresenta una grande opportunità per l’Italia, che può così valorizzare il suo ricco patrimonio naturale e paesaggistico, distribuendo i flussi turistici lungo tutto l’arco dell’anno e promuovendo un approccio più sostenibile e responsabile. Questo contribuisce allo sviluppo economico offrendo nuove opportunità di lavoro e crescita per le comunità locali.

Il crescente interesse per un turismo destagionalizzato trova risposta nel settore dei veicoli ricreazionali, che offrono un modo di viaggiare flessibile e indipendente. Camper, caravan e motorhome si adattano perfettamente alle esigenze di chi desidera esplorare non solo l’Italia ma anche oltre, in qualsiasi stagione. Il turismo all’aria aperta si evolve per rispondere a queste nuove esigenze, con veicoli sempre più accessibili e attrezzati, anche per persone con disabilità, garantendo così la libertà e il contatto con la natura che solo un viaggio in camper o caravan può offrire.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl