Home Editoriali Nomadi Digitali crescono

Nomadi Digitali crescono

da Daniele Ceccotti
25 letture tempo di lettura 2 minuti

Da uno studio condotto dall’Associazione Italiana Nomadi Digitali (ebbene sì, esiste già una precisa figura giuridica con tanto di Statuto e organi direttivi) e da Airbnb sul fenomeno conosciuto come Nomadismo Digitale, emerge che il sud del nostro Bel Paese e le isole in genere sono destinazioni gradite complessivamente da ben 3 intervistati su 4 (76%).
Le attività che interessano i remote workers e nomadi digitali sono gli eventi culturali e enogastronomici (60%), seguiti da attività a contatto con la natura (51%), esperienze originali e caratteristiche del territorio (40%). Chiude la classifica le attività di socializzazione con le comunità locali (37%).

Gli aspetti più rilevanti e irrinunciabili per i remote worker che vorrebbero vivere un’esperienza di nomadismo digitale in Italia e che influenzano la scelta della loro destinazione sono la qualità della connessione a Internet (65%), il costo della vita (61%), le attività culturali (40%) e la possibilità di sperimentare le tradizioni locali (37%).

Occorre precisare che l’Associazione non impone regole ne pretende schemi precisi agli aderenti. Esistono infatti liberi professionisti che hanno scelto il vivere nomade quale alternativa all’ufficio o comunque al luogo di lavoro fisico. Eleggono quindi un domicilio temporaneo, di solito superiore ai 30 giorni in una abitazione, magari presso conoscenti oppure attivano affitti a breve termine.

Esistono anche figure professionali che curano la clientela su vasto raggio e hanno scelto un veicolo abitativo – van o camper – che assolve a funzione di ufficio mobile e casa su ruote. I vari lock down e l’implementazione di smart working hanno poi suggerito a molti ex sedentari di trovare luoghi più ameni dove svolgere il lavoro quotidiano, naturalmente intellettuale. Ecco che il fenomeno del lavoro a distanza ha consentito a molti giovani professionisti di tornare nella terra natia, appurato che la qualità di vita, la scelta di ambienti non caotici o forzatamente metropolitani cessasse di essere un presupposto insormontabile di esprimere la propria professionalità.

Senza presunzione di fare analisi socio culturali, è facile prevedere che questo fenomeno di mobilità avrà ricadute prolifiche anche nei giovani che si accingono a compiere scelte di lavoro e proseguimento della formazione.
Poter scegliere oggi una carriera autonoma, su base digitale, esercitabili quindi ovunque vi sia una connessione alla rete, obbliga a valutare i pro e i contro di una scelta di “domicilio libero”. Inutile negare che il costo del vivere in una grande città comporta molte limitazioni; principalmente di natura economica.

Il nomade digitale può pacificarsi mettendo su un ipotetico piatto della bilancia l’auto determinare dove vivere in movimento rispetto alle limitazioni della grande città, spesso sinonimo di alto costo di affitto, la limitata scelta di soluzioni dove abitare, spesso co-abitare per ridurre il budget, l’esser vincolato all’uso di mezzi di trasporto pubblici, l’alta densità abitativa, il rumore, il traffico e lo stress di adeguarsi ad ambienti dove regna sovrano il “logorio della vita moderna”.

Foto: cortesia Tourne Mobil – Sunlight

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl