Home Editoriali Parte il bando per la creazione delle aree di sosta con il fondo da 33 milioni di euro

Parte il bando per la creazione delle aree di sosta con il fondo da 33 milioni di euro

da Redazione
169 letture LMC Innovan Active

Lo scorso mese di ottobre, dopo la visita del Ministro Daniela Santanchè al Salone del Camper, il Ministero del Turismo aveva annunciato, l’istituzione di un Fondo da 32.870.000 euro, destinato al finanziamento di investimenti proposti dai Comuni, volti a promuovere il turismo all’aria aperta. L’iter di approvazione si è adesso positivamente concluso con la pubblicazione dell’articolo 1bis (Legge n. 155) nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana l’11 novembre scorso.
Con l’entrata in vigore della legge, prevista 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta, il Ministero del Turismo potrà procedere alla redazione e lancio di un apposito bando, che consentirà ai Comuni di partecipare allo stesso, tramite la presentazione di progetti finalizzati alla creazione e alla riqualificazione di aree attrezzate di sosta temporanea a fini turistici.

L’azione del Ministero del Turismo è stata concepita anche per incentivare il turismo di prossimità e contribuire alla destagionalizzazione del turismo, dato che le aree di sosta camper restano aperte tutto l’anno. Il turismo in camper, infatti, è un turismo che aiuta la destagionalizzazione e premia anche i territori lontani dal turismo di massa, permettendo lo sviluppo delle attività locali, dalla ristorazione ai prodotti enogastronomici, ai prodotti artigianali.

Il Ministro del Turismo, Sen. Daniela Santanchè, nel presentare l’iniziativa aveva sottolineato che questo provvedimento sostiene concretamente il comparto del turismo all’aria aperta, settore turistico nettamente in crescita. In questo modo, si potrà potenziare il turismo sui territori, preservare l’ambiente ed accogliere viaggiatori in strutture e aree eco-sostenibili e di buona qualità. E si potrà iniziare un percorso verso una più efficiente rete infrastrutturale di accoglienza del turismo itinerante, che – in altri Paesi dell’Unione – è molto più articolata.

Daniela Santanchè e Simone Niccolai al Salone del Camper, allo stand APC con Ludovica Sanpaolesi, Direttore Generale dell’associazione

Il Presidente di Associazione Produttori Caravan e Camper (APC), Simone Niccolai, commenta così questo importante traguardo: “Da sempre la nostra Associazione dimostra un costante impegno nell’ incentivare il turismo itinerante all’aria aperta e collabora con Governo, Regioni e Comuni affinché si possano fare nuovi passi avanti. L’Italia, con le sue circa 1.900 aree di sosta camper, ha necessità di recuperare un gap infrastrutturale: in Germania sono oltre 5.000 le aree di sosta camper, in Francia oltre 4.200. Siamo quindi molto soddisfatti per la conversione in Legge del fondo e ringraziamo il Ministro Santanchè per avere sostenuto in modo concreto il turismo all’aria aperta con questo provvedimento”.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl