Home Dalle aziende Carado taglia il traguardo dei 100.000 camper

Carado taglia il traguardo dei 100.000 camper

da a.cortellessa
8 letture tempo di lettura 3 minuti

Il primo veicolo del brand tedesco Carado uscì dalla catena di montaggio dello stabilimento di Neustadt in Sassonia nel lontano 2006. Ora, a distanza di 16 anni, la casa ha festeggiato la produzione del suo centomillesimo camper, nella fattispecie un semintegrale modello T135 Edition 15, uscito dalla linea lo scorso 21 giugno per essere consegnato al rivenditore del marchio Wohnmobile United di Friedrichsdorf, in Assia che li vende dal 2011, e ha consegnato ben 2.000 camper Carado ai suoi clienti.

I modelli Carado sono costruiti nello stabilimento Capron a Neustadt in Sassonia, con qualità “Made in Germany”. Lo stabilimento di produzione del Erwin Hymer Group SE è specializzato nella produzione di veicoli ricreazionali e produce la gamma completa di camper Carado. Qui a Neustadt il primo camper uscito dalla linea di produzione nel 2006 è stato proprio un T135 semi-integrale: come espressione di continuità e di qualità costantemente elevata, anche il veicolo che festeggia l’anniversario è stato un T135.

La sua produzione è registrata con precisione: alle 8:20 il veicolo di base è entrato sul nastro trasportatore 1. La linea si è esaurita due turni dopo, alle 9:00. Il veicolo semi-integrale ha già fatto molta strada nel corso della produzione quando è stato completato: prima ancora di entrare in circolazione, dietro al T135 ci sono già circa 450 metri di linea di montaggio.

Il camper finito è il risultato di un vero lavoro di squadra su larga scala: numerosi dipendenti Capron contribuiscono attivamente alla produzione sulla linea di montaggio 1, da cui è uscito anche il T135. Lo stabilimento dispone anche di un’altra linea in cui vengono prodotte soprattutto serie più piccole, come camper-van e furgonati.

Come “dipendente fin dall’inizio”, Pierre Freigang era già a bordo con la produzione del primo veicolo a marchio Carado nel 2006 e simboleggia quindi il continuo sviluppo del sito produttivo. All’interno dell’azienda, ha attraversato molte fasi intermedie: partendo dall’assemblaggio del tetto della cabina, il suo percorso lo ha portato attraverso il follow-up fino al controllo qualità, dove ora assicura la qualità costantemente elevata dei veicoli in qualità di team leader.
Ricorda ancora con stupore quando è entrato per la prima volta nel grande capannone dello stabilimento di produzione di Neustadt e la sensazione provata quando il primo T135 uscì dalla catena di montaggio: “Ero incredibilmente orgoglioso di ciò che avevamo costruito insieme. Tutti i membri del team si conoscevano, sapevano chi veniva da dove, quanti anni avevi. Era come una grande famiglia”, ricorda Freigang.

Pierre Freigang

Il veicolo dell’anniversario esce dalla linea di produzione in una fase complessa per Capron, in cui la produzione è messa a dura prova dalla catena di approvvigionamento e dalle crisi energetiche. Daniel Rogalski, amministratore delegato di Capron GmbH e Carado, guarda tuttavia al futuro con fiducia. È orgoglioso del fatto che la sua azienda produca camper e autocaravan ininterrottamente da 16 anni. “L’attuale crisi globale ci pone in una posizione difficile. Tuttavia, sono fiducioso che riusciremo a superare anche queste sfide. Stiamo facendo tutto il possibile per mantenere stabile la produzione del sito fino al prossimo traguardo e oltre, in modo che i nostri clienti possano continuare a realizzare il sogno di possedere il proprio camper.”

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl