Home Focus Vivere in vacanza, in camper – Il sogno di molti

Vivere in vacanza, in camper – Il sogno di molti

da Redazione
37 letture Mariachiara, Domenico e la piccola Marta, i protagonisti di questa bella avventura
[rt_reading_time label="Tempo di lettura:" postfix="minuti" postfix_singular="minuto"]

Il sogno di molti è quello di viaggiare e girare liberi per il mondo, avendo una rendita che ci permetta di farlo e nessun obbligo lavorativo che ci leghi ad un ufficio o a dei colleghi che magari non ci piacciono. Tutto questo è oggi molto più a portata di mano, più di quanto non lo potesse essere anni fa: non è più un sogno impossibile, anzi sta diventando una realtà sempre più diffusa.
Avete mai sentito parlare dei nomadi digitali? È un nuovo stile di vita una innovativa “categoria professionale”, ovvero coloro che possono gestire le loro attività lavorativa completamente tramite un computer ed una connessione ad internet; situazione sempre più usuale oggigiorno, sia grazie allo smart working ma soprattutto alle nuove professioni nello spazio digitale che quindi permettono di mettersi in viaggio e spostarsi da un posto all’altro per scoprire il mondo: persone, culture, posti, cibi.
Oggi quindi non serve più vincere la lotteria o crearci una cospicua rendita per vivere “in vacanza” ma ci basteranno un computer ed una connessione ad internet.
Neanche a dirlo, sono spuntati come funghi canali social di persone che hanno intrapreso questa strada e raccontano la loro avventura in giro per il mondo: sapete qual è il comune denominatore della maggior parte di loro? Hanno tutti scelto di partire in camper! L’altra caratteristica che li accomuna, nella maggior parte dei casi, è quella che si tratti di single o coppie, perché effettivamente è la situazione più facile da gestire quando si decide di mollare tutto e partire. Ma cosa succede se abbiamo una famiglia? Magari con una bambina piccola di soli cinque mesi e tre gatti? Bene, è proprio quello che vogliamo scoprire.

Io sono Domenico, sono sempre stato il classico “bravo ragazzo”. Laureato in ingegneria, ho seguito la mia carriera lavorativa nell’ambito automotive per 10 anni, fino al momento in cui mi sono reso conto che quella non era la vita che volevo; ho così intrapreso anche io, in prima battuta, la strada dei social con un canale dei divulgazione finanziaria chiamato “Vivere Di Dividendi” per poi fondare una startup legata sempre al mondo degli investimenti chiamata “NewIT” ed una attività di consulenza finanziaria. Di tutto questo però, in realtà ci interessa solo una parte ovvero che oggi riesco a gestire le mie attività semplicemente tramite un computer ed una connessione digitale.
Ho sempre avuto la passione per i viaggi, ero affascinato da tutti i canali social di cui parlavamo prima, ovvero dei nomadi digitali o di chi ha scelto di vivere in camper come Cristiano di Liberamente in Camper (Fabris, detto “il Bubris” che tutti conosciamo in quanto collabora anche con il nostro sito, ndr). Così, in uno slancio di euforia, ho proposto alla mia compagna Mariachiara: andiamo a vivere in camper?
Mariachiara ha lavorato per 20 anni come agente di viaggio; per piacere e per lavoro buona parte del mondo l’ha già vista ed i viaggi sono sempre stati la sua passione oltre che il suo lavoro. Il suo lavoro l’ha lasciato 7 anni fa, per questioni logistiche, quando abbiamo deciso di stare insieme, dato che io mi spostavo ogni due anni di città in città, ed il suo non era un lavoro da nomade digitale. Oggi fa la mamma a tempo pieno della piccola Marta che, come accennavo, ha solo 5 mesi. Mariachiara è la parte più tradizionalista della coppia, quella che predilige stabilità di relazioni e di luoghi e queste novità, questi cambiamenti di vita la destabilizzano un po’: infatti, la sua risposta alla mia domanda è stata semplicemente NO!

i tre gatti che accompagnano Mariachiara e Domenico nel loro viaggio: Margaret, Gigio ed Elisabetta


Per fortuna, questa volta siamo riusciti a trovare un compromesso ragionevole ovvero un periodo di test, un mese di prova di vita in camper di tutta la famiglia compresi i tre gatti (Margharet, Elisabetta e Gigio), per capire se una famiglia può veramente vivere in vacanza, se le esigenze lavorative siano compatibili con la convivenza in camper, soprattutto per capire a quali costi si va in contro e se sia una situazione sostenibile.

Per realizzare questo nostro desiderio abbiamo quindi cominciato ad informarci e prendere contatti con questo mondo; la persona che più di tutte ci ha aiutato è stato senza dubbio proprio Cristiano di Liberamente in Camper, il quale ci ha prima chiarito un pò le idee su quello che ci aspettava e poi ci ha materialmente aiutati a trovare il mezzo di locomozione, ossia un camper. Così, un bel giorno alla Fiera di Parma, che è il maggiore evento Italiano del settore, le nostre strade si sono incrociate con quelle di Daniele, responsabile di Girare Liberi e McRent Roma che ha da subito sposato il nostro progetto e ci ha messo a disposizione il mezzo per la nostra avventura. Siamo quindi pronti per partire, andremo a scoprire se sia possibile vivere in vacanza, in famiglia.

il mansardato della McRent che Domenico e Mariachiara stanno usando

Testo e foto di Domenico Doronzo e Mariachiara Paccagnini

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl