Home Focus Serbatoio delle acque grigie che ghiaccia?

Serbatoio delle acque grigie che ghiaccia?

da a.cortellessa
101 letture tempo di lettura 3 minuti

Il serbatoio di recupero delle acque grigie del camper, generalmente posto sotto al pianale del camper nel punto più basso per facilitare la raccolta degli scarichi, o l’ultimo tratto di tubo, il più esposto al freddo, e la relativa valvola, hanno tendenza a congelare facilmente, vista l’esposizione alle temperature esterne. Un inconveniente particolarmente fastidioso, che è capitato un po’ a tutti i camperisti alle prime armi, perché di fatto ci impedisce di poter scaricare, creando un reale fastidio alla routine di ogni giorno.

La soluzione ottimale è quella dei serbatoi coibentati o addirittura riscaldati, magari posti nel doppio pavimento, opzioni però riservate spesso dei camper via via più costosi e rifiniti (specie quella del doppio pavimento). Evidentemente per molti camper la situazione non è questa, ma esistono sono vari gli accorgimenti per evitare questa seccante situazione.

Un’altra diffusa soluzione consiste nel posizionare una grossa bacinella sotto il tubo di scarico, lasciando aperta la valvola, in modo che l’acqua di scarico finisca direttamente nel contenitore esterno senza sostare nel serbatoio o bloccare la valvola congelata dall’acqua ghiacciata. Ovviamente la bacinella andrà poi svuotata spesso nelle apposite griglie del campeggio prima che congeli oppure, una volta congelata, andrà portata sul pozzetto di raccolta delle acque grigie dell’area di sosta/campeggio per lasciare lì il blocco di ghiaccio che si sarà inevitabilmente formato.

Un’altra soluzione, molto più comoda ma che prevede dei costi (comunque sopportabili visti il beneficio che ne deriva), è quella di additivare il serbatoio di specifici prodotti antigelo, da versare nel lavandino in ragione di circa un litro di additivo ogni 50/100 di acqua: la quantità qui segnalata è molto indicativa, dipende ovviamente dalle temperature, più sono basse maggiore sarà l’additivo da versare. Da sconsigliare, seppur molto efficaci, i liquidi antigelo del radiatore per i motori, una soluzione usata con troppa disinvoltura in passato, che sembrano molto simili ai liquidi specifici per camper: sono davvero molto inquinanti se dispersi senza il dovuto trattamento.

Ultima chance, da usare solo se non abbiamo alternative, sicuramente efficace seppur un po’ grossolana, è quella di far sciogliere un buon quantitativo di sale nel lavandino (come noto il sale abbassa il punto di congelamento dell’acqua), nella prima acqua di scarico dopo aver svuotato il serbatoio, in modo che raggiunga bene anche la valvola. Una soluzione decisamente semplice ed economica ma da usare solo in emergenza: il sale è altamente corrosivo, certamente non fa bene all’impianto di scarico, in particolari modo alle guarnizioni o ad eventuali parti in metallo. Se comunque abbiamo usato questo sistema per impossibilitati a fare diversamente, al ritorno a casa sarà bene provvedere ad una bella sciacquata del serbatoio e delle relative tubazioni con acqua dolce.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl