Home Dalle aziende Un premio per il fondatore di Carthago

Un premio per il fondatore di Carthago

da a.cortellessa
8 letture

Una storia lungo più di quarant’anni, che nasce come tutte le belle storie di successo imprenditoriale in una piccola officina, per diventare oggi uno dei marchi leader del mercato con un’azienda che conta 1500 collaboratori.
Karl-Heinz Schuler (a destra nella foto di apertura) e il gruppo imprenditoriale Carthago raccontano il viaggio che ha portato il sogno del fondatore ad affermarsi sul mercato nell’olimpo del caravanning di alta qualità: “Non avrei potuto davvero sognare di meglio quando posi la prima pietra nella fondazione di Carthago”, ha dichiarato Karl al termine della presentazione del presidente CIVD Herman Pfaff, onorato per la consegna della medaglia e tra gli applausi dei numerosi rappresentanti del settore presenti.
Al termine del suo percorso di studi in ingegneria gestionale, era il 1979, Karl fondò la Carthago, a Ravensburg (città vicina all’attuale sede), letteralmente in un garage, officina destinata a diventare diventato un gruppo imprenditoriale che, nonostante il suo staff di 1500 collaboratori, rimane una delle più grandi imprese a conduzione familiare indipendenti in Europa, sempre più rare sul mercato dominato dai grandi gruppi. “Ritiro questa medaglia anche a nome di tutti i nostri numerosi collaboratori impegnati”, ha continuato Schuler.

L’idea iniziale che diede lo spunto alla crescita del marchio Premium fu la visione casuale di un furgone camperizzato parcheggiato in strada. “Si può fare di meglio”, pensò Schuler in quel momento; questo semplice ma efficace pensiero è diventato il suo credo fino a oggi, con un susseguirsi senza fine di novità e miglioramenti.
Con il marchio Malibu, dedicato ai van inizialmente, Carthago è diventata presto la più grande produttrice indipendente di furgoni camperizzati in Europa. Successivamente, Carthago è stata tra le poche case produttrici a segnare la svolta verso il montaggio della cellula su telaio. Ai mansardati sono seguiti modelli semintegrali e integrali, oggi il cuore del marchio. Fin dall’inizio, Karl-Heinz Schuler ha puntato su una tecnologia Premium e sulla qualità. “The product is the hero” è uno dei principi cui si ispira quotidianamente. Il mercato rispose molto positivamente ai prodotti di Carthago e, dopo continui sviluppi, nel 2008, l’apertura dello stabilimento in Slovenia ha segnato il primo grande passo in direzione dell’espansione. Nel 2013 è stata posta la successiva pietra miliare, con la costruzione ad Aulendorf, in Alta Svevia, dell’attuale sede centrale dell’impresa, con stabilimento di produzione, esposizione di vendita e centro assistenza clienti, con piazzole a disposizione per i visitatori.

Nonostante gli ultimi anni siano stati particolarmente insidiosi a causa della crisi legata al Covid, il gruppo Carthago, grazie alla sua indipendenza, è stato in grado di gestire anche i momenti critici, superando i problemi legati oggi alla catena di fornitura. In questi tempi difficili, la struttura messa in piedi da Karl-Heinz Schuler si è dimostrata particolarmente solida. Il fondatore Karl-Heinz Schuler, negli ultimi tempi, si è ritirato da alcune attività quotidiane, dedicandosi però a pieno ritmo a temi generali, come lo sviluppo continuo dei camper. Ora ci sono il figlio e la figlia con funzioni dirigenziali nell’impresa, fatto che garantisce continuità con l’esperienza di gestione degli affari aziendali. Per garantire il futuro come impresa a conduzione familiare indipendente da gruppi, Schuler già nel 2014 ha creato una “fondazione di famiglia”, la Karl-Heinz Schuler Familienstiftung. Il gruppo imprenditoriale avanza quindi sulla strada della crescita con le proprie forze, senza lasciarsi indebolire dalle recenti crisi. La costruzione di un terzo stabilimento di produzione del tanto apprezzato Malibu Van è la miglior risposta a questi anni di crisi.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl