Home Accessori e Servizi Il bagno diventa smart

Il bagno diventa smart

da a.cortellessa
114 letture sistema Indus Thetford
[rt_reading_time label="Tempo di lettura:" postfix="minuti" postfix_singular="minuto"]

L’innovativo sistema iNDUS di Thetford, lanciato alla fine del 2020, rivoluziona il modo di concepire e gestire il sistema delle acque nere e grigie nel camper. Svuotare i serbatoi diventa semplice e molto meno frequente

Lo svuotamento delle acque grigie ma soprattutto della cassetta delle acque nere è una delle poche ma decisamente poco gradevoli operazioni nella vita da camperisti. I sistemi sono oggi efficienti, i liquidi disgreganti molto efficaci, ma la quasi quotidiana incombenza è sicuramente una di quelle azioni di cui si farebbe volentieri a meno. Qualche camper monta serbatoi nautici di grande volume, da scaricare sulle apposite griglie, ma sono decisamente pochi, per tutti gli altri il sistema a cassetta delle acque nere è lo standard da tempo. Dallo scorso anno però Thetford ha lanciato Indus, attualmente riservato al solo primo equipaggiamento, un rivoluzionario sistema che cambia alla base la gestione di questo problema.
Non si tratta semplicemente di un nuovo prodotto ma un innovativo sistema completo e smart che consente di gestire lo scarico delle acque con un diverso approccio, oltre alla maggiore igiene e libertà con i suoi tempi dilatati di sosta ai service, che si allungano fino ad una media di sette giorni.
Il sistema Indus prevede una nuova progettazione a livelli di impianti, per questo è dedicato solo ai camper di nuova produzione, e serbatoi: quello delle nere diventa più grande e fisso, collegato indirettamente con il serbatoio delle grigie e dotato a monte del nuovo wc con maceratore. Con questo sistema è possibile scaricare una sola volta con un intervallo anche di una 6/7 giorni attraverso un tubo flessibile (lungo 2 mt) con un dispositivo da appoggiare semplicemente sulla griglia e comandare con un semplice pulsante, dove confluiscono acque nere e grigie: permette non solo maggiore igiene senza dover toccare nulla durante le operazioni ma di posizionare il camper anche non esattamente sopra alle griglie.

Thetford Indus modulo scarico con tubo avvolgibile

Gli additivi e i disgreganti, i consumabili di Thetford, per Indus sono tre: per le acque chiare, per le acque grigie e per lo sciacquone della toilette, dosati con l’esatto quantitativo, prelevati automaticamente dal sistema dai flaconi alloggiati in una apposita nicchia posizionata nel gavone. Altro enorme vantaggio, che dilata i tempi di carico e scarico delle acque, viene dallo sciacquone del bagno che riutilizza le acque grigie anziché quelle chiare, consentendo un notevole risparmio dell’acqua disponibile. Tutte le attività sono supportate da una app dedicata che dà al camperista una panoramica completa in tempo reale della situazione e consente di sapere il momento giusto per scaricare e dove siano i pozzetti disponibili nelle vicinanze. L’app fornisce una misurazione precisa del riempimento dei serbatoi e, in collaborazione con Campercontact, mostra oltre 25.000 possibili luoghi per lo scarico.

Thetford Indus app

Dosaggio automatico degli additivi

Con i sistemi attuali, i camperisti dosano manualmente disgreganti e additivi in media ogni 2 o 3 giorni. Un lavoro semplice ma in cui è molto facile sbagliare le corrette proporzioni, sovra o sotto-dosando, con effetti collaterali: il dosaggio insufficiente potrebbe generare odori sgradevoli che risalgono nella cellula, il dosaggio eccessivo spreca costosi liquidi inutilmente. Il sistema Indus prevede un modulo di dosaggio degli additivi a cartucce completamente automatico che misura esattamente la quantità necessaria, sulla base dell’utilizzo e della temperatura ambiente. L’app fornisce l’informazione sul livello delle cartucce e su quando è necessaria la sostituzione.

WC con maceratore

La nuova toilette Indus utilizza un wc con maceratore, è dotata di sistema soft-closing del coperchio, estremamente leggera con i suoi soli 7.5 kg di peso. Grazie a alla pompa maceratrice a bassa rumorosità, con processo di macerazione a due stadi, il quantitativo necessario di acqua per il risciacquo è ridottissimo, comparabile con i sistemi a cassetta: solo 200ml per uno scarico piccolo, o di 500ml per uno scarico grande. Riutilizzando le acque grigie per lo sciacquone si risparmiano in media più di 100/110 litri di acqua fresca ogni quattro settimane, riducendo allo stesso tempo dello stesso volume di acque grigie.

https://www.thetford-europe.com/it/it/il-sistema-sanitario-intelligente-indus

Add Your Heading Text Here

Condividi l'articolo

Gli ultimi articoli

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl