Home Mete Italia Terni: la patria di San Valentino

Terni: la patria di San Valentino

da a.cortellessa
105 letture Basilica di San Valentino a Terni (foto Valerio Clementi)

La ricorrenza è sicuramente un po’ abusata ma chi non ha festeggiato San valentino almeno una volta nella vita? Le manifestazioni che si svolgono in questa data sono tante ma il marchio doc sull’evento ce l’ha solo una città italiana, Terni, patria del Santo protettore degli innamorati. A Terni i festeggiamenti vanno avanti per tutto il mese di febbraio ma il culmine si ha ovviamente a ridosso della fatidica data del 14 febbraio, con una fiera che prende praticamente tutto il centro cittadino, oltre a numerose altre iniziative collaterali che ormai hanno assunto la dimensione di fiera nella fiera, come il Cioccolentino che descriviamo più avanti nel testo.

Addirittura, a Terni, il mese di febbraio è chiamato Valentiniano. Si susseguono giorni fitti di eventi religiosi e culturali. Dagli innamorati alle famiglie, ai ragazzi agli anziani, ai turisti ed ai pellegrini: tutti possono vivere la festa dell’amore nelle sue molteplici manifestazioni.
Il 14 febbraio si svolge la famosa Fiera di San Valentino, un appuntamento tradizionale che conta quasi trecento stand e da più di cinquecento anni anima le vie del centro della città umbra. La Fiera si snoda lungo Viale Trento fino alla rotonda che lo collega con Viale Turati, in cui si erge la statua di San Valentino, non distante dalla Basilica. In questi luoghi che, secondo la leggenda, fu decapitato e sepolto l’amatissimo Valentino, primo Vescovo dell’antica Nahard.
La Fiera è così ricca di bancarelle che non trovano ormai quasi posto lungo il percorso: per questo, motivo è nata la Mostra Mercato di San Valentino dove si trova ulteriore spazio espositivo per gli espositori che non vogliono rinunciare a questo appuntamento.
Dalla Fiera si può partecipare anche alle altre attività organizzate alla Basilica o in centro città per assistere alle altre numerose iniziative. La più golosa è sicuramente la fiera Cioccolentino, manifestazione collaterale che si svolge nel centro storico di Terni nei giorni a cavallo del giorno di San Valentino (per il 2022 dal 10 al 14 febbraio – orario dalle 10 alle 20), dedicata ai prodotti dolciari squisiti (prevalentemente a base di cioccolato) e a quelli legati ad eccellenze locali e nazionali.

la fiera Cioccolentino

Oltre alle attività commerciali, la manifestazione prevede tante di attività di intrattenimento per adulti e bambini per divertirsi in un’atmosfera romantica e ricca di folclore: musica, degustazioni, laboratori didattici, attività culturali.

Un altro appuntamento collaterale alle celebrazioni per San Valentino è molto sentito: la Festa della Promessa, celebrata la domenica precedente il 14 febbraio. Alla celebrazione sono invitati tutti i fidanzati il che si sposeranno entro l’anno corrente, sia coppie italiane che provenienti dall’estero. In questa occasione viene svolta una particolare celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo di Terni con la presenza del sindaco. I fidanzati si scambiano la Promessa di matrimonio davanti l’urna di San Valentino, Il vescovo per intercessione del Santo Patrono di Terni, primo vescovo della città, benedice tutte le coppie presenti nell’occasione. Alla conclusione del rito viene consegnata una pergamena nominativa scritta a mano e un bouquet di fiori alle future spose. La prenotazione per partecipare alla Festa della Promessa viene presa a partire dal 15 novembre dell’anno precedente, anche online.

Chi era San Valentino?
Il santo martire, nato a Terni intorno al 175 d.C, divenne il primo vescovo della città nel 197 d.C. per l’investitura di Papa Feliciano. La tradizione ci racconta che San Valentino è stato autore di tanti miracoli, ma l’appellativo di Santo protettore degli innamorati o “santo dell’amore” gli viene attribuito quando celebra il matrimonio fra il legionario romano Sabino e la giovane cristiana Serapia. San Valentino morì martire il 14 febbraio 243 d.C. per ordine del prefetto romano Placido Furio, durante le persecuzioni volute dall’imperatore Aurelio contro il nascente cristianesimo. La colpa che gli fu attribuita e che ha espiato con la vita, fu sostituire l’antico rito pagano della festa della fertilità, i Lupercalia (consacrato al dio Lupercus), con un sacramento religioso cristiano. La sua vita è tutta dedicata all’apostolato e nobilitata dal martirio: nel 1644 i cittadini lo proclamarono Patrono di Terni. In realtà però, la popolarità internazionale del santo si deve alla leggenda, nata nei paesi anglosassoni, secondo la quale fosse solito donare ai giovani suoi visitatori un fiore del suo giardino. Tra due di questi nacque un amore che portò ad un’unione così felice che molte altre coppie seguirono il loro esempio, a tal punto da indurre il Santo a dedicare un giorno dell’anno ad una benedizione nuziale generale.

Le spoglie di San valentino

Info
www.sanvalentinoterni.it/
www.cioccolentino.com
www.turismo.comune.terni.it

Area sosta camper
Via Lombardo Radice – Terni
GPS 42.56663966403849, 12.636567067345561
https://goo.gl/maps/fPUAByXupsHWqH4Y9

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl