Home Enogastronomia Novità dal Cibus/1

Novità dal Cibus/1

da Gianluca Gabanini
43 letture Crescia in ciotola con varie farciture

Add Your Heading Text Here

[rt_reading_time label="Tempo di lettura:" postfix="minuti" postfix_singular="minuto"]

Per un gastronauta come me, sempre in viaggio alla ricerca di cibi e vini d’eccellenza, una delle fiere che assolutamente non posso perdermi è il Cibus, a Parma… già il nome la dice lunga! Sono appena rientrato, con la valigetta piena di tante belle cose, quelle buone le ho già mangiate …
Inauguro quindi oggi una serie di piccoli articoli in cui vi illustro alcune novità, quelle che ho ritenuto più interessanti secondo i parametri del viaggiatore… what else???

Vi parlo oggi di una Crescia particolare (nelle Marche si chiama così, da altre parti in Italia la chiamano volgarmente focaccia); la producono a Macerata.
Cos’ha di particolare tanto da meritare la menzione? Innanzitutto si tratta di un prodotto artigianale, steso a mano, a lievitazione naturale con lievito di birra, cotto in forno a legna e senza ingredienti di origine animale, per cui adatta anche a chi sceglie un’alimentazione di tipo vegano.
Le caratteristiche che ho apprezzato di questo prodotto, che me lo fa scegliere per i miei viaggi in camper, è la Shelflife (la durata di conservazione, ndr) dichiarata dal produttore, ovvero 27 giorni per i prodotti a temperatura ambiente e circa 60 giorni per le versioni da frigo.
Si tratta quindi di prodotto perfetto per godersi un pasto gourmet usando un confezionato ben diverso dai soliti prodotti industriali e dal sapore spesso troppo neutro, non adatti per quelli come me che non vogliono accontentarsi anche quando cucinano su un veicolo ricreazionale.

La gamma dei prodotti prevede diversi formati, da 500, 300 e 120gr; queste ultime, in confezioni da due pezzi, sono perfette per hamburger o per panini da portarsi negli zaini per escursioni o pranzi al sacco. Ma la vera regina è di sicuro la crescia al tartufo nero estivo, in versione da 300gr, imperdibile!

Crescia al tartufo

Il prodotto non ha bisogno di spiegazioni per il suo utilizzo, si apre la confezione, si scalda la crescia, la si farcisce come si vuole e si mangia, punto e basta.
Quindi, non mi rimane altro che augurarvi buon appetito.

Se volete saperne di più, o scoprire dove acquistarle, visitate www.labollasrl.com
Se volete saperne di più sulla Shelflife guardatevi questo video molto interessante: https://www.youtube.com/watch?v=vD5kbj6UPag&t=124s

Condividi l'articolo

Potrebbe interessarti

Gli ultimi articoli

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl