Home Mete Italia Natale a Prato

Natale a Prato

da Redazione
31 letture

Nonostante la grave alluvione che l’ha colpita a novembre, Prato non si è lasciata spaventare, ma si è rimboccata le maniche e si fa trovare pronta per accogliere i visitatori che tra Natale e l’Epifania vorranno omaggiarla per godere degli appuntamenti che la capitale del turismo industriale ha messo in programma.
L’appuntamento con TIPO, il progetto del Comune di Prato nato per promuovere la scoperta del turismo industriale del più grande distretto tessile d’Europa, è in programma sabato 16 dicembre con una notte al Beste HUB, azienda tessile leader del settore e mirabile esempio di rigenerazione urbana. Il 16 dicembre, dalle 18 alle 22, il Beste HUB aprirà le sue porte in via straordinaria per l’evento “Una notte in azienda. Visita, shopping & music”, organizzato in collaborazione con TIPO. Durante la serata sarà possibile visitare l’azienda con tour in partenza ogni ora, a partire dalle 18.30. Dall’archivio storico con i suoi oltre 3.000 capi all’atelier sartoriale, passando per lo showroom – dove sarà possibile acquistare i capi della nuova collezione MONOBI, brand d’abbigliamento Made in Italy completamente tracciabile attraverso Passaporto Digitale del prodotto. La musica animerà l’atmosfera della corte interna del Beste HUB – allestita a tema per le festività – dove sarà offerto un brindisi con panettone artigianale.


Prato offre numerose occasioni per acquistare nei luoghi in cui si produce, seguendo un percorso tra tante aziende che realizzano stoffe pregiate e conosciute in tutto il mondo. Spacci e outlet propongono accessori e capi confezionati artigianali made in Prato, di lana e in puro cashmere (elenco completo per gli acquisti in fabbrica su www.pratoturismo.it).
Gli appassionati di architettura industriale hanno invece a disposizione l’app ufficiale di TIPO, che racconta i luoghi storici ed esclusivi non sempre accessibili con tour, del distretto tessile della città. Protagonisti del percorso sono i monumenti di architettura idraulica, aziende di eccellenza attive, ex opifici trasformati in spazi culturali che sono luoghi nevralgici, ieri come oggi, della vita economica e culturale della città.
Ma veniamo al Natale in quanto Prato non è solamente shopping in fabbrica, ma offre anche tanti eventi nel cuore della città, coordinati dal Comune .
il centro storico per esempio è pronto a risplendere delle luci natalizie, con appuntamenti fino al party diffuso della notte di San Silvestro. Mercatini con prodotti tipici e dell’artigianato locale di qualità, spettacoli teatrali tra prosa, lirica e rappresentazioni per ragazzi (per approfondire, consultare i canali dei Teatri Metastasio e Politeama). Grande spazio alle proposte per i giovani, con iniziative dedicate all’Officina Giovani con il teatro della rassegna Ex-Temporaneo dedicata alle produzioni indipendenti. Non mancherà l’offerta musicale con due serata che spazieranno dal rock al rap, passando per elettronica e indie, il 22 e il 23 dicembre con la Santa Valvola Xmas Fest. Maggiori informazioni sui canali di Officina Giovani.


Il giorno di Natale poi la festa è doppia perché nel pomeriggio la città omaggia il Sacro Cingolo di Maria. Alle 17 il vescovo Giovanni Nerbini guiderà il canto dei Vespri e al termine officerà l’Ostensione del Sacro Cingolo, all’interno del duomo e dal pulpito di Donatello, per tutti i fedeli. A seguire l’Esposizione del “sasso” di Santo Stefano. In processione sarà portato, dalla Cappella del Sacro Cingolo all’altare maggiore, il reliquiario contenente il sasso che la tradizione vuole sia stato uno di quelli con cui fu lapidato il Santo patrono di Prato.
Il 26 dicembre la città e la diocesi di Prato festeggiano il patrono Santo Stefano. Alle 10 in cattedrale si tiene il solenne pontificale presieduto dal Vescovo e concelebrato dai sacerdoti diocesani. Partecipano le autorità cittadine e i rappresentanti dei Comuni facenti parte del territorio diocesano.
Gran finale con il party diffuso in città per l’attesissima notte di San Silvestro. Concerti e dj set nelle vie, nelle piazze del centro e nei locali cittadini, attraverso generi e stili musicali diversi tra loro. Il centro storico sarà suddiviso in quattro macro aree, corrispondenti agli assi storici dei quartieri di Prato, ognuna dedicato a un decennio musicale differente: anni settanta, ottanta, novanta e duemila. Son coinvolti dodici tra artisti e gruppi musicali, mentre sono sedici i locali che hanno aderito all’iniziativa. Tra gli eventi in programma il concerto del duo drag Karma B e il dj set a cura di Radio Bruno. Altro elemento distintivo per i festeggiamenti a Prato è il “Capodanno dei piccoli”, un’area dedicata alle famiglie e ai bambini in cui festeggiare l’arrivo del nuovo anno con giochi, animazione, spettacoli di strada e baby dance. Infine, sono già aperte le prevendite per lo spettacolo “Due maledetti amici”, follia teatral-musicale con Giovanni Veronesi e Rocco Papaleo, accompagnati da Musica da Ripostiglio. Un viaggio che avviene sulla scena, a metà tra lo spettacolo teatrale e la reunion tra vecchi compagni di avventure, diretto da Giovanni Veronesi, regista, attore e sceneggiatore toscano che, dopo lo show televisivo del 2019, “Maledetti amici miei”, torna sul palco con Papaleo, per uno spettacolo spontaneo e coinvolgente, in cui anche il pubblico è chiamato a fare la propria parte.

a cura di Roberto Serassio

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl