Home Focus In viaggio con il nostro amico a quattro zampe

In viaggio con il nostro amico a quattro zampe

da Daniele Ceccotti
19 letture tempo di lettura 4 minuti Baubeach a Fregene

Il viaggio con un compagno a quattro zampe, gatti o cani in camper, è una sfida, ma anche un grande divertimento. Basta solo un po’ di organizzazione e sei nel posto giusto per conoscere come comportarsi con il tuo amico peloso in viaggio.
Viaggiare con il camper è decisamente più facile e comodo anche per il micio o per il cane, grazie all’autonomia che questo veicolo ci garantisce, risolvendo a monte buona parte dei problemi che il portarsi il proprio “pet” anche in vacanza si crea inevitabilmente.
Il camper permette di fare tappa dove si preferisce, di cucinare e vivere a bordo anche quando le giornate sono piovose. Soprattutto permette di portare comodamente i giochi preferiti e il cibo necessario per il compagno di viaggio peloso senza che soffra troppo il cambiamento rispetto a casa. Infatti, viaggiare con i cani in camper è la soluzione migliore anche per loro perché rimangono in un ambiente non solo familiare ma addirittura “domestico”, senza che le loro abitudini siano troppo stravolte. Gatti e cani, in fondo, sono abitudinari e territoriali, quindi è un bene permettere che anche loro possano godere la vacanza senza troppi stress.

Cosa serve per gli amici a quattro zampe in viaggio
Quando ci si mette in viaggio, non si deve mai dimenticare di portare i documenti; oltre ai canonici documenti di identità personali e tessera sanitaria, per gli animali al seguito occorre portare tutto ciò che ne identifica la proprietà, al di là che siano micro-chippati, e i documenti sanitari che attestino anche le vaccinazioni. Quando si viaggia all’estero, anche se non si prende l’aereo, per cui la quarantena per la bestiola è obbligatoria, è sempre importante verificare le condizioni di accoglienza dell’animale sia nel paese che vi ospita, sia nelle strutture di accoglienza che avete prenotato o nelle aree presso cui sosterete. Anche l’assicurazione è importante: controllate che abbiate tutto quello che serve per voi, la vettura e per la salute e il benessere dei passeggeri a due e quattro zampe.
Così come prendete tutto il necessario per i vostri dispositivi tecnologici, smartphone, tablet, macchine fotografiche e attrezzature per il tempo libero (bici, sci, scarpe da trekking), non dimenticate quindi di prendere i giochi preferiti del vostro cane, la cuccia o il trasportino del micio, la loro copertina e la ciotola preferita per la pappa.

Come si prepara la valigia di Fido?
Il vostro compagno di viaggio preferito dovrà viaggiare sempre con tutti i documenti in regola, pertanto, un breve riassunto di ciò che serve:
-Libretto sanitario con tutte le informazioni sullo stato di salute e sulle ultime vaccinazioni;
-Passaporto europeo obbligatorio per i soggiorni in Unione Europea;
-Certificato sanitario – solo per i Paesi fuori Unione Europea – rilasciato dal veterinario non oltre 10 giorni prima della partenza;
-Polizza assicurativa dedicata all’ animale domestico (facoltativo).
Una seconda medaglietta con inciso il numero di cellulare del proprietario potrà altresì rivelarsi molto utile, nell’ipotesi che il collare possa essere smarrito.
Per i proprietari più apprensivi e amanti delle passeggiate di lungo raggio, finalmente senza il guinzaglio, un “tracker” localizzatore, piccolo come un portachiavi e annesso al collare, sarà di aiuto quando Fido decidesse di fare una esplorativa in solitaria e lo si volesse comunque velocemente recuperare.

Trip for dog

Non avere i documenti giusti significa correre il rischio di sanzioni, ma soprattutto, ed è spiacevole, il rifiuto di accogliere il cane o il gatto in ingresso nel paese straniero, negli hotel, nelle aree di campeggio, nelle spiagge.
Dopo aver provveduto ai documenti possiamo mettere in valigia, per il benessere del compagno di viaggio a 4 zampe, un bel calendario alimentare per non modificare le loro abitudini alimentari: i suoi biscottini e i suoi snack preferiti, ma anche qualcosa di buono, una sorta di confort food per cani e gatti che li distragga dal momentaneo allontanamento dal loro ambiente quotidiano domestico. Nella valigia di Fido ci mettiamo anche la coperta e la borraccia o un sistema per idratarli durante il viaggio. In base alle tappe stabilite o alla destinazione finale della vacanza, è bene informarsi anche dei centri veterinari per qualsiasi evenienza e verificare che nei luoghi che si intendono frequentare con il proprio compagno a quattro zampe (spiagge, musei, centri commerciali) ci sia una policy di accoglienza pet-friendly.

È vero che gli animali non amano molto viaggiare in macchina, ma viaggiare con i cani in camper è più facile, visti gli spazi abbondanti e la dinette che diventerà la sua cuccia preferita. Proprio come molti umani che soffrono di cinetosi (mal d’auto) affermano che viaggiare in camper riduce o annulla lo stato di malessere. Anche per gli animali è la stessa cosa, ma consultate sempre il veterinario di fiducia per farvi prescrivere qualcosa che possa aiutare l’equipaggio peloso a superare qualsiasi situazione di malessere.
Non resta che caricare valigie, trasportino e fare buon viaggio!

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl