Home Focus Camper: sosta invernale sulla neve

Camper: sosta invernale sulla neve

da a.cortellessa
44 letture tempo di lettura 5 minuti

Come regola generale, specie alla guida di amabili “bestioni” di sette metri per tre tonnellate e mezza di stazza, il buon senso è sicuramente da mettere al primo posto: guidare il camper è tutto sommato semplice ma l’esperienza come sempre si acquisisce negli anni e con i chilometri. Esperienza che diventa insostituibile nel valutare il parcheggio dei nostri amati veicoli a colpo d’occhio: in un viaggio di centinaia di chilometri, spesso gli ultimi metri, usciti dal sicuro asfalto, possono essere i più problematici. I camper pesano tanto e, specie per i sempre più diffusi a trazione anteriore (la stragrande maggioranza ormai), finire impantanati o in situazioni in cui non riusciamo più a muovere il veicolo è un attimo. Sulla neve, la situazione si fa ovviamente ancora più difficile. Diamo per scontato che abbiamo montato gomme invernali o catene se necessario e andiamo a vedere come evitare alcuni banali problemi che possono crearsi nella sosta invernale.

Una volta arrivati, la prima regola generale è quella di una bella ispezione a piedi sul posto (ovviamente se ci fossero situazioni che valutate come possibili problemi) prima di parcheggiare. Soprattutto, è decisamente consigliabile esaminare bene le pendenze: una volta entrati a retromarcia, con il camper carico a trazione anteriore, uscire anche con una piccolissima pendenza (e peggio gli insidiosi gradini che si formano tra asfalto e parcheggio sterrato) se innevata o comunque scivolosa, diventa quasi impossibile, per cui valutate se fosse più opportuno entrare con la parte anteriore, uscendo a retromarcia il peso del camper si scaricherà sulle ruote anteriori dandogli maggiore grip.

Valutate bene anche eventuali accumuli di neve portati dal vento e nel caso – se possibile – rimuoveteli prima di parcheggiare perché una volta sotto al camper, che entrerà per via dello slancio ma potrebbe poi non uscire per l’accumulo che si schiaccia sotto, facendo perdere completamente trazione alle ruote. Sempre a proposito di neve, è meglio evitare per quanto possibile di sostare sotto rami innevati, che potrebbero spezzarsi per il carico e danneggiare il camper, oltre ovviamente a rischiare continue e fastidiose cadute di neve sulla testa alla prima folata di vento.

Una volta in sosta, con temperature molto fredde, sotto lo zero, ricordiamo di non tirare il freno a mano, usando i cunei come ferma ruota se siamo parcheggiati in piano (o eventualmente altri cunei che avremo portato con noi, come zeppe di legno o simili). Con il gelo infatti, le corde del freno a mano potrebbero rimanere congelate e non sbloccarsi una volta sganciato da comando a fianco del sedile: e poi diventa un problema non facilmente risolvibile, e anche con attrezzi di fortuna come il phon a 12 v che magari abbiamo a bordo non è una cosa agevole da risolvere, stesi sotto al camper magari mentre infuria una bufera … oltre che una parte delle guaine corre dentro scatolati del telaio, di fatto irraggiungibili.

In caso di forti nevicate, ricordiamoci di togliere la neve con regolarità per evitare accumuli, soprattutto in prossimità del camino della stufa ma anche intorno al camper: spalare pochi centimetri un tanto al giorno è un fatto, smuovere una montagna di neve che si fosse accumulata è ben altro problema. Non dimentichiamo poi di pulire i pannelli solari e gli oblò sul tetto che altrimenti diventano inutili, oltre a liberare qualsiasi feritoia, griglia o sfiato da cui dipenda il buon funzionamento di qualche servizio come il frigorifero, prese d’aria per riscaldatori supplementari o gli sfiati che sono sotto al vano portabombole che, in caso di malaugurata fuga di gas, ristagnerebbe dentro al vano, molto pericolosamente.

cavi batteria da 500 ampere

Nella dotazione invernale del camper, specie se le nostre vacanze sono a sciare in alta montagna, non deve mai mancare una pala (di quelle richiudibili tipo fuoristrada) per rimuovere la neve, utilissima in caso di problemi anche per buttare un po’ di ghiaia sotto le ruote che slittano, e un cavo di traino adatto al peso del nostro camper: specie in montagna di potenti off-road 4 x4 ce ne sono e qualcuno disponibile a tirarvi per superare l’ultimo metro in cui il camper si è inchiodato si trova, quello che difficilmente si trova è il cavo adeguato a reggere tali masse. E non pensate di risolvere con una qualche cordicella trovata per caso rovistando nel gavone, si spezzerebbe in un attimo appena in tensione. Da non dimenticare, ma questi dovrebbero essere dotazione standard di qualsiasi camper non solo sulla neve dove evidentemente il problema batterie può essere più frequente, due cavi per l’avviamento di fortuna con una batteria esterna di altro veicolo: ricordate che per i grandi motori diesel dei camper, l’amperaggio in fase di spunto (ossia all’avviamento del motore) è elevatissimo e una cavo che non abbai una sezione generosa e adeguata al carico di ampere che deve passare non raggiungerà il suo scopo, surriscaldandosi ma senza riuscire a trasferire l’energia sufficiente. No quindi ai cavi che usate per l’utilitaria di casa ma comprate cavi adatti (e sufficientemente lunghi, almeno 3 mt) allo scopo, molto più costosi, ma che l’eventuale intervento di un carroattrezzi di giorno festivo in località montana proveniente dal paese di fondovalle vi farà sembrare a buon mercato …

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl