Home Eventi Il Festival delle Sagre, ad Asti

Il Festival delle Sagre, ad Asti

da Redazione
96 letture

Il 9 e 10 settembre, ad Asti, si svolgerà l’edizione 2023 del Festival delle Sagre, un evento che unisce gastronomia e tradizione. Questo festival si tiene contemporaneamente al Palio di Asti e alla Douja d’Or, due degli eventi più importanti del mese di settembre ad Asti. Durante l’intero weekend sarà possibile rivivere le atmosfere del mondo contadino tra Otto e Novecento, grazie a esperienze culinarie e a una rievocazione storica unica in Italia.

Asti ospita in Piazza del Campo del Palio la più grande osteria a cielo aperto d’Italia per tutto il weekend. Le 26 pro loco del territorio porteranno in piazza il meglio della tradizione enogastronomica piemontese. Sabato e domenica, verranno servite solo ricette tramandate di generazione in generazione e preparate con materie prime del territorio. Le cucine delle cuoche delle pro loco saranno protagoniste nella preparazione di piatti come agnolotti gobbi, agnolotti d’asino, tagliolini, risotto al barbera o al tartufo, vitello tonnato, polenta, soma d’aj, salame di cioccolato, zabaglione al moscato d’Asti, pesche ripiene, bonet e molto altro. Ogni piatto sarà accompagnato da vini esclusivamente DOC e DOCG del territorio, proposti dalle aziende agricole aderenti alla C.I.A. (Confederazione Italiana Agricoltori).

Un punto di orgoglio del Festival delle Sagre di Asti è la grande rievocazione storica che si svolge domenica mattina per le vie del centro della città. Una sontuosa sfilata con oltre 3000 figuranti in costumi originali d’epoca permette di rivivere la vita nella campagna piemontese tra il 800 e il 900. Questo spettacolo unico e magico riesce a far riemergere vecchi ricordi nelle generazioni più anziane e a raccontare alle nuove generazioni un mondo semplice, genuino e affascinante, anche se a volte crudo. Durante la mattina, le vie di Asti diventano un set cinematografico, dove ogni paese mette in scena l’orgoglio del Piemonte contadino, sfilando con le sue figure di spicco e i suoi antichi mestieri. Si possono ammirare scene come il lavoro nei campi, la vendemmia, le feste, i matrimoni, la messa della domenica con le persone vestite con abiti eleganti e le balie che passeggeranno i bambini con le carrozzine d’epoca. Ci saranno anche la scuola elementare con i banchi di legno, i maestri con la bacchetta e gli allievi con i loro grembiulini, l’inverno nelle stalle, l’estate nei campi, la battitura del grano, la pigiatura dell’uva e molte altre scene che raccontano la vita di quel periodo. Nobili, borghesi, contadini, parroci, maniscalchi e falegnami saranno presenti in questa rievocazione storica. I rumori, gli odori e le atmosfere del secolo scorso avvolgeranno gli spettatori e ognuno dei 3000 figuranti darà vita alla sua fotografia: i passeggeri che salutano dal piroscafo prima della partenza, suddivisi rigorosamente tra terza, seconda e prima classe, le botteghe, l’osteria, la merceria che mostra i suoi cassetti pieni di pizzi, bottoni e merletti, il mercante che arriva nel paese con le ultime novità da mostrare alle massaie. La banda cittadina accompagnerà tutto questo.

Questi due giorni permetteranno di conoscere la cultura e di apprezzare la tradizione di un territorio che, nonostante il passare del tempo, riesce a mantenere intatta la magia della sua storia.

Per informazioni: 3523032709 o festivalsagre@gmail.com

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl