Home Eventi Un carnevale della tradizione lucana, a Teana

Un carnevale della tradizione lucana, a Teana

da Serena Fiorentino
367 letture Processo al Carnevale, a Teana (PZ)

Teana: cinquecento abitanti nel cuore del Parco Nazionale del Pollino e un Carnevale tutto da vivere tra improvvisazione, istinto e curiosità! Mancano pochi giorni alla data tanto attesa. Il 18 febbraio andrà in scena per le vie del paese del potentino uno dei carnevali antropologici e antropomorfi più interessanti della tradizione lucana. E noi siamo pronti a partire per vivere in prima persona questa rappresentazione in chiave ironica della vita del paese e dei suoi abitanti.

Il carnevale di Teana è uomo che nasce dalla natura e alla natura ritorna, è sarcastica derisione delle varie forme di potere (la Chiesa, la legge, l’ordine pubblico), è preziosissimo tesoro di tradizioni ancestrali uniche e affascinanti. Sabato 18 finalmente le maschere abbatteranno ogni timore reverenziale e ogni barriera sociale lasciando spazio a quella sana follia collettiva capace di esorcizzare la ruvida quotidianità.

Come ogni anno, la manifestazione inizierà con la vestizione delle maschere e l’uscita del corteo fra canti, urla festose, suoni di zampogne e danze. Nel centro storico saranno allestiti degli stand enogastronomici dove poter gustare tutta la tradizione teanese racchiusa nel pane zafaran e gov (pane farcito con uova e peperoni) e nei Maccarun cà millic (piatto tipico del Carnevale) a cui, nella stessa serata di sabato, sarà dedicata una vera e propria sagra. Nel pomeriggio invece, verrà messa in scena la rappresentazione sarcastico-teatrale fulcro del carnevale teanese: il processo a Carnuluvar, la sua condanna a morte e il suo ritorno alla natura con l’Urs che lo trascina nei boschi. E’ proprio l’Urs il personaggio simbolo di questa manifestazione, una figura selvaggia e feroce, connubio tra uomo e natura che si aggira incatenata minacciando gli astanti. L’Urs si nasconde nei boschi e torna al paese solo in questo periodo, col suo costume di pelle di caprone, i suoi 3 campanacci e la sua imbracatura di catene.

L’Urs del carnevale a Teana

Ma il carnevale a Teana non è solo Urs. C’è Carnuluvar con le sue sei figlie femmine e il suo unico figlio maschio, ci sono la Quaremm e gli sposi, u’ portafurtun e u’ pezzent, u miedc e le guardie, il giudice e gli avvocati, tutte figure intrise di un profondo significato allegorico e metaforico. Se il demoniaco Urs rappresenta la natura selvaggia, Carnuluvar col suo cappello di paglia, la maschera di iuta, le salsicce appena rubate e la bottiglia di vino, è invece l’incarnazione di tutti i vizi dell’uomo: ingordo, ubriacone e pieno di debiti. Gli sposi, a braccetto, simboleggiano l’inizio di una nuova vita, e sfilano in corteo mentre il Portafortuna, scherzosamente, legge il destino dei passanti tramite proverbi locali.

Il portafortuna

L’appuntamento a Teana si preannuncia interessantissimo e goloso e, quest’anno, sarà anche condito di tante attività ed iniziative che creeranno un contorno irrinunciabile. Si partirà sabato 18 con la vestizione, accanto a quella delle maschere tradizionali teanesi, del Carnevalone montese (a cura della Pro Loco di Montescaglioso) e del Carnevale di Viggianello. A seguire, in serata, è previsto un concerto di musica folk lucana con i Salicreta e Antonio Guastamacchia. Domenica 19 sarà una giornata all’insegna della cultura con la presentazione del libro “Masquerade. L’universo dietro la maschera” di Mariagrazia Carriero e Nicola Zito e l’attivazione di due installazioni artistiche che rimandano a tradizioni antiche e rituali popolari legati al Carnevale.

Per chi arriverà in camper, il signor Gennarino vi aspetta nell’area sosta comunale di Fardella in corso Vittorio Emanuele. A fronte di un contributo economico di 8 euro al giorno, l’area sosta offre servizi di carico/scarico, elettricità, bagni e docce calde, navetta da e per Teana. Maggiori informazioni sono disponibili sui canali ufficiali della Pro Loco Teana APS (https://www.prolocoteana.it/).

carnevalilucani.it/lurs-e-il-carnevale-di-teana-2023-18-19-febbraio-2023/

Noi, col nostro van Odisseo, siamo già pronti a partire. E voi?

La Guardia e il Carnevale

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl