Home Eventi Mandorlo in Fiore Sagra della primavera – 76a edizione

Mandorlo in Fiore Sagra della primavera – 76a edizione

da Redazione
37 letture

Questa manifestazione rappresenta l’evento più importante del palinsesto artistico della Città di Agrigento, rinnovando ogni anno l’incontro di popoli di tutto il mondo in un’ottica di pace e fratellanza.
Per l’edizione 2024 il Mandorlo in Fiore Sagra della Primavera si svolgerà ad Agrigento dal 9 al 17 marzo e come di consueto vedrà i gruppi folk presenti, sia adulti che bambini, esibirsi nelle piazze cittadine e nei principali teatri.
Ad aprire la kermesse il Concerto per la pace con la cantante israeliana Noa, sabato 9 marzo al Teatro Pirandello, mentre lo spettacolo conclusivo vedrà le compagini folkloriche contendersi il primo premio, che consiste nel “Tempio d’Oro” dinanzi il maestoso Tempio della Concordia.
Le compagini folk internazionali che quest’anno, nell’ambito del 66° Festival Internazionale del Folklore, si contenderanno l’ambito premio provengono da ben 26 Paesi :Albania, Brasile, Bulgaria, Colombia, Corea, Croazia, Giappone, Grecia, India, Italia, Lettonia, Macedonia, Messico, Montenegro, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Spagna, Turchia e Ucraina.
Invece i gruppi partecipanti al 21° Festival “I Bambini del Mondo” sono: Bulgaria, Costarica, Germania, Honduras, Kirghizistan, Korea, Polonia, Serbia, Turchia e Ucraina. Le novità dell’edizione del 2024 del Mandorlo in Fiore non sono poche, ma la più importante è quella relativa ad un ritorno alla tradizione. Dalla scelta del logo, che riprende quello degli anni 60 al ritorno della dicitura “Sagra” della Primavera, alla tradizionale “Fiaccolata dell’Amicizia” che terminerà allo Stadio Esseneto coinvolgendo l’intero tessuto cittadino. Quest’anno, inoltre, ad aprire le parate dei gruppi folk, tornati ad essere numerosi, per le vie cittadine, ci sarà un carro allestito con una scenografia dedicata alla primavera nella valle, esattamente come si faceva negli anni 50. Più tradizione di così!

Già sabato 9, con inizio alle 21,00 al Teatro Pirandello si prevede una serata di Etnofestival.
Primo fondamentale appuntamento sarà l’accensione del Tripode dell’Amicizia, martedì 12, con sfilata dei gruppi che partendo dal Museo Archeologico “Griffo” raggiungeranno il tempio attraverso il decumano. La tradizionale cerimonia dell’unione delle fiaccole sul tripode sarà arricchita dal mescolamento delle “terre” (ogni gruppo porterà una manciata della propria terra) che, unita, formerà la “Terra della Pace e Concordia tra i popoli”. Il tutto all’interno di un allestimento teatrale curato da Marco Savatteri.
La tradizionale “Fiaccolata dell’Amicizia” che vede tutti i gruppi folk internazionali attraversare le vie cittadine è stata confermata, unica nota di diversità rispetto alla tradizione che vedeva la parata svolgersi al mercoledì, per venerdì 15 in quanto tale collocazione tempistica, rivelatasi vincente per l’offerta del “pacchetto weekwend”, ha fatto registrare il tutto esaurito nelle strutture ricettive cittadine. Si ritiene che l’affluenza per il fine settimana venga, in tal modo, ulteriormente incrementata.
Altra bella novità dell’edizione 2024 è il ritorno del tanto atteso Gruppo di Majorettes che, unitamente alla propria Band, arricchiranno ancor di più il già importante parterre delle compagini folk.


L’intera manifestazione del 2024 si svolgerà ad Agrigento centro, quindi le vie principali della città saranno interessate, durante tutta la settimana e nelle ore antimeridiane e pomeridiane da sfilate di gruppi folk e bande che si concluderanno sempre con esibizioni in Piazza Cavour.
Ma le novità si estendono anche ai momenti di intrattenimento “post festival del folklore”, con due appuntamenti fondamentali:
giovedì 14, dalle ore 21,00 la via Atenea sarà animata dalle orchestre dei gruppi folk, che con la loro musica tradizionale genereranno una grande festa cittadina a libera fruizione di tutti. Tutte le attività commerciali saranno coinvolte.
sabato 16, dalle 21,00 sempre in via Atenea, ci sarà la “Notte del Mandorlo”, una notte bianca con animazione lungo la via, momenti musicali e negozi aperti fino a tarda notte.
Saranno realizzate, per tutta la durata della manifestazione, una moltitudine di differenti aree espositive con casette in legno denominate “Mercatini del Mandorlo” rispettivamente in: Piazza Marconi, Viale della Vittoria, Villa Bonfiglio e zona Porta di Ponte. Il sabato 16, in Piazza Marconi, dalle 22.30, si svolgerà un importante evento di spettacolo gratuitamente offerto alla cittadinanza.
Tra gli eventi “collaterali” si registra “Mandorlointavola – I Menù della Sagra” che si pone l’obiettivo di valorizzare la mandorla e promuovere la ristorazione del territorio. L’iniziativa prevede, a cura dei diversi ristoranti della città, la possibilità di degustare menu a base di mandorla.
Info: https://comune.agrigento.it/

A cura di Roberto Serassio

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl