Home Turismo lento In Cilento, nella Valle dei Mulini di Stio

In Cilento, nella Valle dei Mulini di Stio

da Redazione
190 letture

Stio Cilento è una delle località che fanno parte della rete Cittaslow, che ha appena lanciato nel corso di una conferenza stampa il 1° Summit Internazionale delle Cittaslow d’Acqua Dolce che si terrà il prossimo Venerdì 23 giugno 2023 a Polesine Zibello, in provincia di Parma. Un’occasione per ribadire la filosofia del movimento, impegnato per la valorizzazione dei territori e delle comunità di fiume.

Siamo nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, più precisamente a Stio, Cittaslow con poco meno di 900 abitanti. Meta ideale per chi ama il turismo culturale e l’ecoturismo, grazie alla ricchezza di risorse ambientali, storiche e artistiche.
Tra le attrazioni più apprezzate, c’è la Valle dei Mulini, uno tra i siti di archeologia rurale più importanti della provincia di Salerno. Un sentiero di due chilometri parte dal centro e, costeggiando il fiume, permette di raggiugere e ammirare i resti di antichi mulini un tempo alimentati ad acqua. Un percorso tra storia e natura con poco più di 400 metri di dislivello per ammirare anche flora e fauna del posto, oltre alle opere realizzate dall’uomo.
Il paesaggio circostante è ricco di boschi, con prevalenza di cerro, ontano e castagno. Dalle pendici del monte Le Corne, a poco meno di 1.000 metri di altitudine, sgorga il fiume Alento, uno dei corsi d’acqua più importanti dell’intera area cilentana. Anche la fauna è molto varia, tra cinghiali, cervi e caprioli, numerosi rapaci diurni e notturni. È stata segnalata tra l’altro anche la presenza del lupo, mentre la lontra ha qui una popolazione tra le più vitali d’Italia. Da assaggiare l’ottimo miele locale di qualità e gli altri prodotti delle api.

Stio Cilento – la Valle dei Mulini

Cittaslow, Città del Buon Vivere
Lentezza positiva, economia circolare, resilienza, sostenibilità e cultura, giustizia sociale sono alcuni dei principi guida di Cittaslow, associazione che raggruppa piccoli comuni e città, fondata nel 1999 a Orvieto.
L’obiettivo delle Città del Buon Vivere, il cui slogan è “innovation by tradition”, è quello di preservare lo spirito della comunità, trasmettendo memoria e conoscenza alle nuove generazioni, per renderle consapevoli del loro patrimonio culturale. Ma anche promuovere e applicare innovazione tecnologica, di sistema e gestione, a favore della sostenibilità.
Oggi Cittaslow è un marchio di qualità presente in 88 comuni italiani, connessi alla rete internazionale di 300 città, distribuite in 33 paesi. Un circuito di eccellenza, che vede ogni anno la realizzazione di progetti che concretamente migliorano la vita dei cittadini e del pianeta.
www.cittaslow.it

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl