Home Eventi Il raduno degli uomini neri …

Il raduno degli uomini neri …

da Redazione
13 letture tempo di lettura 6 minuti

Nonostante le grandi incertezze di questa fase storica e la guerra ai confini dell’Europa, il Raduno Internazionale dello Spazzacamino, con il suo forte valore simbolico di unione tra popoli, torna per la sua 39esima edizione dopo i due anni di stop imposti dalla pandemia. Sono attesi tantissimi uomini neri dal 2 al 5 settembre nella loro culla storica, Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo, la valle degli spazzacamini appunto.

La storia del Raduno Internazionale dello Spazzacamino in Valle Vigezzo ha radici antiche. Da questa vallata alpina, al confine con la Svizzera, intere generazioni di spazzacamini partirono emigranti lungo i sentieri che portavano verso Francia, Germania, Austria e Olanda. I loro sacrifici furono enormi: nel 1800 lo sfruttamento dei bambini per questa attività conobbe una delle pagine più drammatiche di questo rapporto tra uomo e fuliggine. Faustino Cappini, originario di Re, altro paese della stessa valle, terminata la pulizia di un camino, alzò le mani per dimostrare di aver portato a termine il lavoro: sfiorando i fili dell’alta tensione il piccolo morì fulminato. Il piccolo spazzacamino è ricordato nel monumento di Malesco, il paese più popoloso della vallata piemontese.

Un mestiere antico, quello dello spazzacamino, celebrato oggi grazie ad un evento unico al mondo in grado di richiamare ogni anno migliaia di visitatori da tutta Italia e non solo: bisogna però accantonare un po’ l’immagine scanzonata dello spazzacamino Bert interpretato da Dick Van Dyke nel film “Mary Poppins”. Il Raduno Internazionale dello Spazzacamino regala in realtà atmosfere ben diverse, che vogliono celebrare l’autenticità di un mestiere oggi tutelato e moderno, ma nel recente passato legato anche a vicende drammatiche, raccontate nel Museo dello Spazzacamino. Per molto tempo la vita dello spazzacamino fu davvero durissima, generazioni intere di fumisti hanno scelto di dimenticare: sono dovuti trascorrere decenni prima che si potesse passare alla celebrazione dopo il lungo periodo di rimozione, con il desiderio di rendere onore agli avi, alla loro fatica e ai loro sacrifici. Fu così che, all’inizio degli anni Ottanta, il primo raduno vide sfilare a Santa Maria Maggiore una trentina di persone: negli anni la crescita è stata esponenziale, fino a raggiungere anche 1200 spazzacamini in sfilata. Il brusco stop causato dalla pandemia ha per la prima volta interrotto il fiume di uomini neri proveniente da ogni angolo del mondo, ma l’orgoglio della tradizione riporta a settembre centinaia di spazzacamini, dall’America fino al cuore dell’Europa.

Il Raduno 2022
Quasi 800 gli spazzacamini che, accompagnati dagli attrezzi del mestiere e colorati di fuliggine sui volti, con gli abiti di lavoro tradizionali (tutti neri, tranne per la delegazione olandese, che si differenzia da sempre con la propria divisa di un candido bianco), tornano in Italia da tutto il mondo: un evento in grado di unire popoli e culture, che assume un significato prezioso in questi periodi travagliati. Oggi il Raduno, giunto alla 39esima edizione, è uno degli eventi tradizionali più amati del Nord Italia. Saranno venti le Nazioni rappresentate quest’anno, con due new entry, Croazia e Bulgaria, che per la prima volta saranno presenti con una propria delegazione di fumisti. Germania, Svizzera, Danimarca, Svezia e Finlandia le nazioni più rappresentate nella grande sfilata che prenderà avvio alle ore 10 di domenica 4 settembre (sarà possibile raggiungere Santa Maria Maggiore da Domodossola e da Locarno a bordo dei treni della Ferrovia Vigezzina-Centovalli senza problemi di traffico e parcheggio, info su www.vigezzinacentovalli.com – prenotazione fortemente consigliata).

Tradizioni, storie autentiche e dai risvolti a volte drammatici che possono e devono essere riscoperte, insieme ad un pizzico di goliardia e divertimento, un mix di ingredienti che consente al Raduno Internazionale dello Spazzacamino di rinnovare ogni anno la magia e suggestione di un evento unico al mondo.

Il programma del Raduno Internazionale dello Spazzacamino 2022
Venerdì 2 settembre Santa Maria Maggiore ore 15.00 Pomeriggio di accoglienza per gli spazzacamini e intrattenimento musicale nel Parco di Villa Antonia ore 23.00 il centro di Santa Maria Maggiore sarà illuminato dallo spettacolo pirotecnico offerto dalla Pro Loco, visibile dalla centralissima Piazza Risorgimento. Notte nera a partire dalle ore 21 organizzata dagli operatori di Santa Maria Maggiore. Sabato 3 settembre Malesco ore 10.30 Omaggio floreale al Monumento allo Spazzacamino RE ore 15.30 Saluti e musica nell’area sottostante il Santuario della Madonna del Sangue ore 17.30 Sfilata verso il Santuario della Madonna del Sangue ore 18.00 S. Messa. Deposizione di fiori presso la casa natale di Faustino Cappini Santa Maria Maggiore ore 20.00 “Serata in festa” a cura della Pro Loco con un punto di ristoro attivo nel Parco di Villa Antonia, accanto alla sede del Museo dello Spazzacamino, e musica dal vivo fino a tarda notte: una serata da trascorrere insieme agli spazzacamini, tra balli e buon cibo.

Domenica 4 settembre Santa Maria Maggiore alle ore 10.00 si terrà l’evento clou dell’intera manifestazione: tra le vie e piazze di Santa Maria Maggiore la scenografica sfilata di centinaia di spazzacamini con i loro attrezzi da lavoro, accompagnati da gruppi in costume tradizionale e bande musicali. La parata sarà aperta quest’anno dalla Fanfara della sezione ossolana degli Alpini e dal gruppo folkloristico della Valle Vigezzo, che festeggia nel 2022 i 100 anni. Le varie delegazioni sfileranno per le vie di Santa Maria Maggiore, passando nella suggestiva Piazza Risorgimento, dove saranno presentate al pubblico, e, dopo un giro completo nel centro storico, termineranno la sfilata in Piazza Gennari. Qui e in Piazza Risorgimento avrà luogo la rievocazione storica della pulitura dei camini con l’utilizzo degli attrezzi che lo spazzacamino usava nei tempi passati: la raspa, una spatola di ferro col manico ad uncino da appendere alla cintura; il riccio, insieme di lamelle a raggiera ricavate dalle molle di sveglie e orologi da campanile; la squareta, bastone allungabile alla cui sommità si agganciava il riccio; il brischetin; lo scopino; una lunga fune; dei pesi; il sach, sacco per riporre la fuliggine. I tetti delle abitazioni di Piazza Risorgimento e Piazza Gennari si popoleranno di spazzacamini che, con i vecchi attrezzi, rievocheranno i rüsca di un tempo nel lavoro di pulitura del camino e nell’aria riecheggerà il Taròm, il gergo dello spazzacamino. Ore 12.00 nel Parco di Villa Antonia apertura punto ristoro a cura della Pro Loco di Santa Maria Maggiore ore 16.00 nel Parco di Villa Antonia Concerto dell’Orchestra GMO (Giovani Musicisti Ossolani) diretta da Alberto Lanza ore 17.00 Interviste, premiazioni e ricordi degli Spazzacamini Lunedì 5 settembre Spazzacamini in gita alla Piana di Vigezzo La giornata di lunedì costituisce un’importante operazione turistica per far conoscere le bellezze naturali e gli angoli più affascinanti del territorio agli spazzacamini ospiti – italiani e stranieri.

Maggiori informazioni e dettagli su

www.santamariamaggiore.info

www.museospazzacamino.it

www.facebook.com/santamariamaggioreturismo/

www.instagram.com/santamariamaggiorevallevigezzo

www.facebook.com/museospazzacamino

Lo storico evento è organizzato dall’Associazione Nazionale Spazzacamini con la collaborazione del Comune di Santa Maria Maggiore e della Pro Loco di Santa Maria Maggiore. L’edizione 2022 è realizzata con il prezioso sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte, del Museo Regionale dell’emigrazione vigezzina nel mondo e del Consiglio Regionale del Piemonte, con il patrocinio della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, con il contributo di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale e Fondazione BPN per il territorio e con la collaborazione dell’Associazione Musei dell’Ossola.

Credit foto: Massimo Bertina

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl