Home Eventi La Festa del Torrone 2022

La Festa del Torrone 2022

da Redazione
26 letture tempo di lettura 4 minuti

Tornano a Cremona, dal 12 al 20 novembre, i giorni più dolci dell’anno; in attesa del Natale, nel centro storico della città va in scena la venticinquesima edizione della Festa del Torrone, diventata negli anni una vera istituzione. L’edizione 2022 vuole omaggiare Ugo Tognazzi, attore, regista cinematografico e scrittore italiano, uno dei volti più importanti della commedia italiana, la sua storia e il legame con la sua città di origine dove nacque nel 1922, come fil rouge della kermesse. Da molti la T di Tognazzi è infatti considerata la quarta T della città di Cremona, famosa per, Turòon, Turàs, Tetàs (torrone, Torrazzo, tettone).

La consegna del Premio Torrone d’Oro in omaggio al grande attore, sarà infatti uno degli appuntamenti della Festa insieme ad altre iniziative: tra le altre, domenica 20 novembre, la premiazione del concorso gastronomico a lui intitolato, promosso per il settimo anno dalla Strada del gusto cremonese dove verranno premiati i ristoranti che hanno realizzato piatti e ricette scritte da Tognazzi e ispirate ai film che ha interpretato, un salto nel passato alla scoperta delle sue ricette.

La Festa del Torrone sarà un’occasione per rivivere l’appuntamento riservato a tutti i golosi e gli amanti della tradizione, la città di Cremona celebra il suo dolce caratteristico. Come ogni anno, produttori di torrone provenienti da tutto il territorio nazionale faranno degustare il dolce, il tutto accompagnato da degustazioni, showccoking e visite guidate per una kermesse unica.

Per conoscere tutte le fasi di lavorazione del torrone, in Piazza del Comune, sotto la Loggia dei Militi, sarà possibile ammirare una vera e propria Fabbrica di Torrone realizzata da Sperlari, dove insieme ad un Mastro Torronaio tutti potranno cimentarsi nella produzione del dolce tipico della città, dalla miscela dei componenti alla cottura dell’impasto, fino alla sua stesura con un rullo per dare la tradizionale forma che tutti conosciamo.

Tantissimi gli appuntamenti in programma nella nove giorni interamente dedicata al torrone, senza dimenticare la gita a bordo del battello Mattei lungo il Fiume Po accompagnata da una degustazione di torrone. La città di Cremona sarà un vero palcoscenico delle sue bellezze tutte da scoprire, grazie alle visite guidate, gli incontri culturali e gli appuntamenti per poter conoscerne la storia e la tradizione dal museo del violino al mitico torrazzo. Non mancheranno appuntamenti dedicati ai più piccoli con laboratori e giochi per passare una giornata fuori porta dolce e divertente. La Festa del Torrone che anche quest’anno festeggerà il santo Patrono della città il 13 novembre, Sant’Omobono, protettore dei mercanti e dei sarti.

Come da tradizione, la rievocazione storica del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, dove 150 figuranti in abiti rinascimentali sfileranno per le vie del centro di Cremona accompagnati da sbandieratori, tamburi, dame, cavalieri, arcieri e giullari per arrivare in Piazza del Comune dove avverrà il matrimonio più famoso della storia di Cremona che definì la nascita del dolce simbolo della città: il torrone. Senza dimenticare l’immancabile e tanto atteso spettacolo finale che si svolgerà domenica 20 novembre e incanterà la piazza del Comune di Cremona con suggestive evoluzioni acrobatiche giochi di luci, di colori, ambientazioni con coreografie ed effetti scenografici spettacolari.

Tra le varianti del torrone anche quello a base di nocciole e per conoscerne tutti i segreti Irma Brizi dell’Associazione Nazionale Città della Nocciola illustrerà la storia, la simbologia e la filiera della nocciola dalla pianta alla tavola un percorso tutto da scoprire e degustare.

Come ogni anno Confartigianato Cremona organizza un sodalizio gastronomico dove due specialità si incontrano a tavola e questa volta tocca al connubio tra Torrone e Panpepato, la specialità natalizia di Terni, due must che si incontrano. Il panpepato dalle origini antichissime e dalla forma rotonda, è a base di noci, nocciole, mandorle, cannella, noce moscata, cioccolato, miele e uvetta.
Sempre in tema di tradizioni natalizie non poteva mancare l’abbinamento di due grandi classici e immancabili sulle tavole in periodo di festa come il panettone. Il torrone classico Rivoltini ed il panettone d’autore, realizzato da Michele Quarantani esperto panificatore, si incontrano per una degustazione di panettone al torrone.


E poi, se il torrone si presta ad ogni pasto, perché non utilizzarlo anche per l’aperitivo? La novità di questa edizione sarà proprio l’Aperitorrone dove si alterneranno diversi bartender nella creazione di innovativi abbinamenti tra cocktail e scaglie di torrone per una vera esplosione di sapori. Sarà inoltre possibile assaggiare il primo prezioso liquore al Torrone artigianale di Cremona prodotto da Gioie di Cerere di Roberto Rosset in una degustazione realizzata ad hoc in abbinamento a biscotti e sbrisolona per un connubio dolce e croccante.

Per chi volesse raggiungere Cremona da Milano in treno, torna l’immancabile Sweet Express per la prima domenica della manifestazione: appuntamento alle ore 8.20 in stazione centrale a Milano con il treno d’epoca a vapore che accompagnerà gli ospiti in un vero e proprio viaggio nel tempo fino a Cremona. I viaggiatori potranno accomodarsi nelle mitiche carrozze “Centoporte” trainate dalla locomotiva a vapore centenaria FS Gr. 740-278, costruita nel 1922, uno dei pochi esemplari rimasti di questo gruppo utilizzato in passato sia per treni merci che viaggiatori, un viaggio sulla strada dei dolci sapori del torrone.

Info su www.festadeltorrone.com
Facebook: https://www.facebook.com/FestaTorroneCremona

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl