Home Eventi Isole di luce sul Lago Maggiore e sul Lago d’Orta

Isole di luce sul Lago Maggiore e sul Lago d’Orta

da Redazione
102 letture

A partire dal 12 dicembre scorso e per tutto il periodo delle Festività l’Isola dei Pescatori (Lago Maggiore) e l’Isola di San Giulio (Lago d’Orta) si mostreranno al pubblico con un’illuminazione scenografica mai vista.
Un’idea che – dopo il successo degli eventi “Borghi di Luce” a Domodossola (VB) ed Arona (NO) lo scorso anno – prende vita per illuminare questa volta due isole d’eccellenza dei nostri laghi Maggiore e d’Orta. Un nuovo progetto questo che mira fortemente a promuovere e valorizzare il patrimonio turistico e culturale dando “nuova luce” alle storiche costruzioni lacustri, tra pesca e fede, presenti su entrambe le isole.
Due eventi che daranno ampia visibilità mediatica al territorio, anche in tema di destagionalizzazione e al progetto, due prestigiosi spettacoli di luce per tutto il periodo delle festività.
Palazzi e monumenti delle due isole saranno valorizzati dalla luce che ogni sera li illuminerà all’insegna delle atmosfere festive e di un’ambientazione magica.
Le isole scelte per questi eventi rappresentano anche due “borghi d’eccellenza” del nostro territorio e che si prestano a meraviglia anche per la loro particolare suggestione: l’Isola dei Pescatori e l’Isola di San Giulio.
Una serie di proiettori trasformerà radicalmente l’Isola dei Pescatori, che diventerà protagonista di un’atmosfera di festa riflessa sull’acqua. Lente animazioni creeranno centinaia di combinazioni di colore sempre diverse che coinvolgeranno tutta la superficie.
L’Isola dei Pescatori, borgo lacustre d’eccellenza, è l’unica isola dell’arcipelago Borromeo ad essere stabilmente abitata da chi, principalmente, svolge una professione tipica tramandata di generazione in generazione, quella della pesca. L’isola si presenta come un borgo da cartolina sospeso sull’acqua, ci si perde nello spettacolare dedalo di vicoli acciottolati, lungo i quali ci si sposta rigorosamente a piedi e si ammirano le caratteristiche case colorate a più piani. L’Isola dei Pescatori appartiene al territorio del Comune di Stresa, località turistica assai rinomata già a partire dal XIX secolo, grazie alla presenza di illustri personaggi. Sul lungolago si trovano eleganti alberghi. Da non perdere, tanto sull’isola quanto sulla terraferma, i biscotti tipici di Stresa, le Margheritine sfornate per la prima volta nel 1857 dal pasticciere stresiano Pietro Antonio Bolongaro e che fecero innamorare la Regina Margherita; proprio in onore della sovrana, ai fragranti biscotti venne dato il suo nome.
L’Isola di San Giulio, sul Lago d’Orta, è di competenza amministrativa del Comune di Orta San Giulio: con un perimetro di soli 650 metri l’isola presenta una costruzione più alta edificata sull’antico castello, il Seminario del 1844, oggi abbazia di monache benedettine “Mater Ecclesiae”. Non meno grandiosa è la Basilica di San Giulio, fondata nel IV secolo, di cui sono di particolare rilievo l’Ambone ricavato da un monolito in serpentino grigio-verde di Oira e la cripta con la teca argentea del 1697, con le spoglie di San Giulio. Una strada percorre ad anello tutta l’isola, la cosiddetta “Via del Silenzio e della Meditazione” a seconda di come la si percorra.

A cura di Roberto Serassio
Credit foto: Marco Benedetto Cerini

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl