Home Eventi Imborghiamoci 2022

Imborghiamoci 2022

da Redazione
68 letture tempo di lettura 5 minuti panorami a Castelpoto

Castelpoto, comune della provincia di Benevento ospita quest’anno la dodicesima edizione del Festival “Riverberi” Appia in Jazz, con il logo disegnato dal Maestro Mimmo Paladino e la direzione artistica del musicista Luca Aquino, nell’ambito del Festival S(t)uoni, previsto nei giorni 5, 6 e 7 agosto 2022.

In questa occasione si inaugura la prima edizione di “Imborghiamoci”, il Format che unisce la cultura dei Borghi e il Turismo Itinerante, ideato dagli autori di Camper Magazine, il primo programma televisivo in Italia che dal 2005 si occupa di tutte le novità dell’industria del caravanning e del turismo all’aria aperta. Imborghiamoci ha lo scopo di unire il turismo dei piccoli borghi in Italia, con il turismo di mobilità con veicoli ricreazionali che da sempre privilegia le località minori.

 

Realizzare un’area di sosta camper, è un’opportunità che può rappresentare un vero volano per l’economia di questi luoghi meno conosciuti dal turismo di massa, non per questo meno belli e soprattutto spesso ricchi di realtà caratteristiche e autentiche: l’argomento sarà oggetto di un convegno il giorno 5 agosto alle ore 21:00 nella locale Piazzetta Ponti sul tema della ” Rigenerazione Culturale e Sociale dei piccoli Borghi del Sud” a cui parteciperanno esperti del settore.

L’organizzazione dell’evento, affidata al Camper Magazine Club, col patrocinio del Comune di Castelpoto e la collaborazione di alcune realtà associative del territorio, in particolare dell’azienda Agricola Tedino Giuseppe produttore Salsiccia rossa e del Comitato Santi Martiri Sagra del Fusillo, ha dato vita ad una manifestazione che consentirà di scoprire le tradizioni e i sapori locali. Denominatore comune dei due eventi è l’Appia, l’antica strada romana conosciuta come la Regina Viarum che attraversa le regioni di Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, destinata a diventare l’itinerario che, partendo da Castelpoto sarà percorso in camper grazie al format Imborghiamoci: da qui il titolo di “Appia in Camper sulle tracce dei Longobardi”, ispirato a quello dell’altra manifestazione “Appia in Jazz”, a dimostrazione di come il viaggio si leghi bene alla musica.

uno scorcio di Castelpoto (BN)

Nel corso dell’evento è prevista l’attribuzione di “Comune candidato a Bandiera Gialla”, riconoscimento di qualità che ActItalia Federazione destina alle strutture/località che si distinguono per investire in accoglienza e servizi. Su iniziativa dell’Unione Club Amici, invece, si formalizzerà la richiesta ufficiale alla locale amministrazione di entrare a far parte del Circuito Nazionale del “Comune Amico del Turismo Itinerante”, che prevede la realizzazione almeno dei servizi minimi per autocaravan, senza vietarne circolazione e sosta.

Sabato 6 agosto alle ore 19:00 saranno consegnati i premi Imborghiamoci 2022 che la commissione presieduta da Giampiero Campajola, Amministratore Delegato di ViaggItalia – CLiCK iT, di Yestour e Presidente FIAVET Friuli Venezia Giulia, ha attribuito in questa prima edizione a delle personalità e amministrazioni che si sono contraddistinte per il loro impegno nel mondo del turismo itinerante. Le originali targhe premio di questa prima edizione di Imborghiamoci 2022 sono opera del designer Massimo Aversa di PAeP Design, ideatore del sistema di arredi modulare per veicoli ricreazionali “S-Moove”.

La manifestazione si avvale anche del partenariato delle principali associazioni di categoria del turismo all’aria aperta: ActItalia Federazione, Confedercampeggio e UCA – Unione Club Amici; gli equipaggi che parteciperanno all’evento saranno ospitati nel Camper Village allestito presso il Centro Polifunzionale del Comune di Castelpoto, grazie al supporto dell’ANPAS (Pubblica Assistenza Associazione Volontari Protezione Civile Castelpoto) e della locale Proloco. A dimostrazione che fra Turismo Itinerante e ProLoco esiste una buona sinergia, l’UNPLI (Unione Nazionale delle ProLoco d’Italia) ha voluto anch’essa riconoscere il Patrocinio morale alla suddetta manifestazione.

Castelpoto e la salsiccia rossa

La località di Castelpoto è un comune che sorge nel cuore del Parco del Taburno Camposauro, noto, oltre che per il suo Borgo Fantasma, soprattutto per la tipica salsiccia rossa, un salume stagionato iscritto nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Regione Campania, la cui origine risale all’Alto Medioevo. La produzione della salsiccia rossa di Castelpoto, realizzata senza conservanti, antiossidanti o altri additivi chimici, avviene da ottobre ad aprile. La salsiccia rossa di Castelpoto, è inoltre, consigliata come antipasto o aperitivo e può essere un ottimo condimento sulla pasta fatta in casa, in special modo sui fusilli freschi.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl