Home Mete Estero L’Avvento sconosciuto

L’Avvento sconosciuto

da Redazione
20 letture Natale a Madrid

Il periodo dell’Avvento spagnolo è poco conosciuto al di fuori del Paese iberico. Siamo troppo abituati di considerare il periodo natalizio come un fatto proprio dei paesi del nord Europa, per cui trascuriamo altre realtà. E’ un vero peccato perché anche la Spagna merita a pieno titolo di essere considerata, anche se le sue manifestazioni natalizie non sono tanto sfavillanti, ma piuttosto legate al suo passato moresco.

Le natalizie spagnole iniziano tradizionalmente con El Gordo di Natale, l’estrazione del 22 dicembre della Lotteria Nazionale con i numeri premiati cantati da bambini con un ritmo inconfondibile. Diffusa è la tradizione della cena della Vigilia, il 24 dicembre, con dolci tipici come torrone, marzapane e i biscotti polvorones.
Sempre nella vigilia l’isola di Maiorca ospita il canto della Sibilla, dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale dall’Unesco. In tutte le chiese dell’isola viene intonato da un giovane affiancato da due chierichetti questo canto d’origine medievale.

Palma di Maiorca Canto de la Sibila

Il 28 dicembre invece è il giorno dei Santi Innocenti, quando è tradizione fare scherzi a parenti e amici.
Durante la “Nochevieja”, il 31 dicembre, tipicamente spagnola è l’usanza di mangiare 12 chicchi d’uva al ritmo dei rintocchi delle campane per ricevere l’anno nuovo. Io personalmente ho avuto modo di assistere a questa tradizione la notte di Capodanno in un ristorante di Segovia e devo dire che è un’usanza oltremodo simpatica.


Le Feste natalizie culminano il pomeriggio del 5 gennaio con la sfilata dei Re Magi, particolarmente attesa dai bambini, poiché durante la notte Melchiorre, Gaspare e Baldassarre lasceranno regali nelle case di tutti i piccoli. Sempre a Segovia ho assistito a questa sfilata e garantisco che è veramente suggestiva.

Madrid, mercatino di Plaza Mayor

Anche la Spagna oramai si è fatta contaminare dalla moda dei mercatini natalizi ed infatti a Barcellona si possono trovare vicino alla cattedrale, dove c’è il mercato per la Feria di Santa Lucia, mentre a Madrid in centro a Plaza Mayor; A Barcellona si possono trovare vicino alla cattedrale, dove c’è il mercato per la Feria di Santa Lucia; a Madrid in centro a Plaza Mayor; a Malaga sono sul lungomare e a San Sebastian sono sul fiume Urumea.

Rute – presepe di cioccolato

Anche i presepi hanno il loro posto d’onore. Il Palazzo Reale di Madrid ne espone uno napoletano con 200 statuette e il Museo Nazionale di Scultura di Valladolid ospita una rappresentazione della società napoletana del XVIII secolo composta da 600 personaggi. Non possono poi mancare i presepi di sabbia a Las Palmas di Gran Canaria, nella spiaggia di Las Canteras, quello monumentale di Saragozza in piazza del Pilar e quello di Rute, vicino Cordoba, fatto con oltre 1.600 chili di cioccolato.

Las Palmas de Gran Canaria, presepe di sabbia, spiaggia di Las Canteras

Un’altra festa molto sentita del periodo natalizio è il “Carnevale di Alcázar de San Juan”a Ciudad Real, in Castiglia-La Mancha, unico nel suo genere perché si svolge dal 25 al 28 dicembre e riunisce tutti i tradizionali riti carnevaleschi: la sfilata delle maschere e dei costumi, la “Ciclagata” in bicicletta e l’immancabile “Entierro de la sardina” dell’ultimo giorno.

a cura di Roberto Serassio

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl