Home Mete Estero Zeche Zollverein, miniera di carbone della Rurh

Zeche Zollverein, miniera di carbone della Rurh

da Redazione
254 letture

Le miniere di carbone dello Zollverein, situate a Essen nella regione della Ruhr, sono un sito industriale di importanza storica e un’icona dell’architettura industriale moderna. Le miniere e l’impianto di lavorazione del carbone svolsero un ruolo fondamentale nella rivoluzione industriale e nell’espansione dell’industria pesante nella regione. Nel 2001 la miniera è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Con il tempo l’ampio complesso industriale è diventato di grande richiamo, nonché un importante centro culturale e artistico.
Il simbolo di tutta l’area della Zeche Zollverein è la sua torre di avvolgimento alta 55 metri e le facciate degli edifici sono in mattoni rossi, sostenute da reticoli in acciaio. La composizione architettonica della struttura e l’armoniosa combinazione di funzionalità ed estetica rappresentano un perfetto esempio di ingegneria moderna.

Definita come la miniera più bella del mondo, la Zeche Zollverein fu costruita nel periodo tra il 1927 e il 1932 dagli architetti Fritz Schupp e Martin Kremmer, dove per 135 anni il carbone veniva estratto e lavorato fino al 1986, anno in cui terminarono le attività minerarie.
Oggi queste miniere sono uno dei maggiori centri culturali del bacino della Ruhr, rimanendo allo stesso tempo un museo a cielo aperto.
All’interno del museo si vedono gli ex macchinari di setacciatura, i magazzini dove veniva ammassato il carbone, gli impianti di lavaggio, macchine e nastri trasportatori giganti e sei impressionanti ciminiere. Modelli, filmati interattivi e visite guidate in 3D arricchiscono il percorso di visita svelando ogni segreto della miniera e le varie fasi lavorative del carbone con persino la riproduzione di suoni autentici della varie macchine.
Nel locale che ospitava le caldaie, oggi ha sede il Red Dot Design Museum. Un labirinto a quattro piani, rivisitato dalla creatività di Lord Norman Foster, espone il meglio del design contemporaneo di eccellenza, dove tutti gli oggetti esposti hanno vinto il Red Dot Award, una sorta di Oscar del mondo del design.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl