Home Mete Estero Pont Du Gard: l’acquedotto romano più grande

Pont Du Gard: l’acquedotto romano più grande

da Helene Barale
8 letture tempo di lettura 5 minuti Pont Du Gard

Nel nostro tour attraverso i siti Patrimonio Unesco in Francia, non poteva certo mancare la visita ad uno dei più grandi capolavori di ingegneria idraulica dell’epoca antica. Stiamo parlando dell’imponente Acquedotto Romano di Pont du Gard, situato nel sud della Francia e precisamente nel dipartimento del Gard in Occitania, al confine con la Provenza.
La parte rimasta quasi intatta, che possiamo ammirare ed apprezzare, è il Ponte che attraversa il fiume Gardon e che faceva parte del vero e proprio acquedotto omonimo, realizzato attorno al 17 a.C. per portare l’acqua dalle sorgenti della cittadina di Uzés alla città romana di Nimes.
Volete qualche numero?
Quest’incredibile opera misurava all’incirca 50 Km. mentre il ponte, con i suoi 275 m. di lunghezza e 49 m. di altezza, è considerato il più alto nella sua epoca nonché il più antico al mondo ancora esistente.
Dal 1985 il Pont du Gard è stato inserito tra i Siti Patrimonio Unesco grazie al suo ottimo stato di conservazione.

il fiume Gardon

La costruzione è stata realizzata da Agrippa (politico, militare e architetto romano nato nel 63 a.C.), senza cemento ma unicamente in pietra calcarea e si calcola che sia rimasta in funzione per più di 500 anni; la particolarità del ponte è data dalla sua conformazione a tre gruppi di arcate: quella inferiore è formata da 6 archi, quella mediana da 11 e la superiore da 35; al primo livello è presente la strada che ancora oggi si può percorrere, mentre all’ultimo si trova l’acquedotto.
Visitare il Pont du Gard non significa solo fare un incontro con la storia ma entrare in un contesto naturale rimasto pressoché immutato, in cui la macchia mediterranea, i numerosi sentieri e il fiume creano un connubio perfetto per trascorre una giornata tra relax e cultura.
L’accesso al sito può avvenire sia dalla Riva destra che da quella sinistra, dove si trovano ampi parcheggi per auto, camper e moto, riservati ai visitatori e il cui prezzo è compreso nel biglietto del sito.
Sulla Rive Droite (destra) si trovano la biglietteria, il centro informazioni, una caffetteria, una grotta preistorica, un viale con platani ed ampi spazi in riva al fiume, in cui è possibile fare picnic o trascorre qualche ora di relax.
La Rive Gauche (sinistra) è un po’ più selvaggia ed oltre ad ospitare il Museo, spazi espositivi e di informazioni, la sala cinema e la ludoteca, prevede numerosi percorsi nel bosco alla scoperta della garrigue, la tipica vegetazione provenzale che prospera in queste zone, e delle vestigia romane rimaste.

il Pont Du Gard

L’accesso al Pont du Gard è a pagamento ma è possibile scegliere tra una visita libera, che prevede oltre alla struttura anche gli spazi espositivi del complesso, oppure una visita guidata con accompagnatore.
Per concludere al meglio l’escursione del sito il nostro consiglio è quello di fermarvi la sera ed assistere alla proiezione di luci sul ponte, in grado di creare uno spettacolo unico e degno di una scenografia così importante.

Uzes – il Castello

Se avete a disposizione un weekend potete unire la visita del complesso a quella della cittadina di Uzés, dalla quale partiva l’acquedotto, e terminare con Nimes, dove questo arrivava. Uzés dista circa 20 Km. dal Pont du Gard, sorge tra i vigneti ed è stata primo Ducato di Francia.
Meritano di essere citati il suo ricco centro storico fatto da stradine medievali che sfociano in deliziose piazzette e sui ci si affacciano bei palazzi, il Castello Ducale del XII secolo visitabile, il Palazzo Episcopale che ospita il Museo Borias, la Torre Fenestrelle e la Cattedrale di Saint Theodorit, la cui torre campanaria è l’unica a base circolare esistente in Francia.
La visita di Uzés richiede non più di una mezza giornata ma è una di quelle mete da segnare.

Nimes, capoluogo del Dipartimento del Gard, dista 25 Km da Pont du Gard ed in antichità ha rappresentato una delle comunità romane più fiorenti ed importanti in territorio francese. Testimoni di tale influsso sono certamente l’Arena edificata nel I secolo a.C. e la Maison Carrée Tempio Romano, entrambi ancora in ottimo stato di conservazione; ma anche la Tour Magne, la Porta d’Arles e la Porta di Francia.

Nimes – Arena Romana

Se prevedete una visita di Nimes, oltre ad una passeggiata in centro, non dovrete tralasciare la Cattedrale di Notre Dame e Saint Castor, classificata Monumento Storico, la Chiesa di San Paolo, anch’essa Monumento Storico, e il più recente Museo della Romanità in cui sono raccolte testimonianze fino al medio-evo.

Informazioni utili per la visita al Pont du Gard:
La visita del Sito è a pagamento e comprende sia il Ponte che gli spazi espositivi annessi (Museo, Cinema, Mostre, Ludoteca).
Tariffa visita libera: € 9,50
Tariffa visita libera biglietto online: € 8,00
Tariffa visita guidata: + €6,00 oltre al biglietto d’ingresso
Gratis -18 anni
Orari: aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7 a partire dalle ore 9:00; la chiusura è in base al periodo e varia dalle 20:00 alle 24:00.
Il sito ufficiale per gli orari e le tariffe aggiornate è: https://www.pontdugard.fr/fr

Informazioni per la sosta:
Parcheggio Auto e Camper – Rive Droite, Av. Du Pont du Gard 24 – Remoulins (Gps 43.949513, 4.542475)
Il parcheggio è riservato ai visitatori del sito
Parcheggio Auto e Camper – Rive Gauche – Vers Pont Du Gard (Gps 43.954055, 4.535169)
Il parcheggio è riservato ai visitatori del sito

Campeggio La Sousta – Av. Du Pont du Gard 28 – Remoulins (Gps 43.948245, 4.546103)
Il campeggio rappresenta un’ottima soluzione per il pernottamento oltre a permettere di raggiungere il sito di Pont du Gard a piedi, essendo a circa 300 metri dall’ingresso.

Parcheggio Uzés – Route de Nimes – Uzes (Gps 44.006959, 4.417446)
Il parcheggio è gratuito ed è comodo per visitare la cittadina.

Camping La Bastide Nimes – Route de Generac, All du Mas de la Bastid – Nimes (Gps 43.787927, 4.351874)
Fermata bus a 50 m.

Aire de Camping Car Nimes – Chemin de Russan 1134 – Nimes (Gps 43.857572, 4.359461) Piccola area privata con poche piazzole a circa 2,5 Km dal centro.

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl

Dimensione testo-+=