Home Focus Dove si pagano i pedaggi in Europa

Dove si pagano i pedaggi in Europa

da Redazione
48 letture

In una vacanza on the road si possono trovare talvolta sgradite sorprese lungo il percorso che abbiamo deciso, contratti di strada, soprattutto ponti e tunnel, dove è necessario pagare un pedaggio; se questo è fastidioso con le auto, spesso con il camper, date le dimensioni, il conto da pagare può essere un piccolo salasso, oltre che può capitare di trovarsi in situazioni dove non si ha lo strumento giusto per saldare, magari perché c’è un casello che non accetta la nostra carta di credito o i contanti.

Gli esperti di di StressFreeCarRental.com hanno creato una pratica guida che include alcune delle strade a pedaggio presenti in tutta l’Europa occidentale, comprese autostrade, gallerie e ponti che richiedono un pagamento per poter proseguire lungo il percorso. Che si tratti di un viaggio d’affari o di una vacanza on the road attraverso il continente, pianificare in anticipo e fare ricerche sul viaggio è molto utile per sapere dove si trovano le strade a pedaggio in ogni paese. Trovarsi improvvisamente su una strada a pedaggio senza esserne a conoscenza può essere causa di stress e panico inutili, soprattutto se non si dispone degli strumenti adatti per effettuare il pagamento, anche se molti varchi ora promuovono l’utilizzo dei mezzi elettronici.

Qui di seguito una breve sintesi di alcune delle strade a pedaggio identificate da StressFreeCarRental.com in Europa occidentale:

Andorra
In Andorra si trova la Galleria d’Envalira, un tunnel di 2,9 km per il quale è richiesto il pagamento di un pedaggio di 6,80 € per i veicoli passeggeri.

Belgio
Anche in Belgio è presente una galleria a pagamento nei pressi di Antwerp. Il Tunnel Liefkenshoek prevede un pedaggio di 6,00 € per i veicoli passeggeri.

Francia
Le tariffe per le gallerie, i ponti e le autostrade del territorio francese sono molteplici. Per il calcolo del pedaggio vengono presi in considerazione numerosi fattori, tra i quali il numero di assi, la massa e l’altezza del singolo veicolo. Il pagamento ai caselli può essere effettuato in contanti, oppure con carta di credito e strumenti di pagamento elettronici.

Irlanda
Sulla circonvallazione autostradale che circonda la M50 di Dublino c’è una strada a pedaggio, senza caselli, sulla quale gli automobilisti possono provvedere al pagamento utilizzando diversi strumenti di pagamenti elettronici. È previsto uno sconto per i veicoli elettrici e alimentati a gas naturale. Anche in altre zone del paese sono presenti ponti, gallerie e autostrade per i quali è richiesto il pagamento di un pedaggio.

Lussemburgo
In Lussemburgo è richiesto un pedaggio per i veicoli di peso superiore a 12 tonnellate. È possibile provvedere mediante un sistema di pagamento elettronico.

Paesi Bassi
In questo paese sono due i tunnel che richiedono un pedaggio per l’accesso ai veicoli. Per il tunnel Kiltunnel, è prevista una tariffa di 2,00 € per le automobili per il trasporto di passeggeri, mentre il pedaggio per attraversare il tunnel della Schelda Occidentale (“Westerscheldetunnel”) è di 5,00 €. È previsto inoltre un supplemento per i veicoli di peso superiore a 12 tonnellate.

Portogallo
Le autorità portoghesi richiedono il pagamento di pedaggi per i veicoli in transito su diversi itinerari nel paese. Su alcune autostrade è possibile procedere al pagamento manuale in contanti o con carta di credito, mentre su altre è necessario corrispondere un pedaggio anticipato o effettuare il pagamento della tariffa richiesta mediante un’unità di bordo o uno strumento elettronico di telepedaggio. Ecco alcuni esempi di tariffe: sulla A1 Lisbona-Porto è richiesto un pedaggio di 22,20 € per le automobili e i motocicli, mentre per le automobili e i motocicli che viaggiano sulle strade A2 e A22 Lisbona-Faro è prevista una tariffa di 22,50 €.

Regno Unito
Qui in Regno Unito è richiesto il pagamento di un pedaggio per alcuni ponti e tunnel, oltre che per parte dell’autostrada M6 nei pressi di Birmingham. Inoltre, nella città di Londra e nel centro di Durham è richiesto il pagamento di un pedaggio urbano, la cosiddetta Congestion charge. Anche il Mersey Silver Jubilee e il Dartford Crossing rientrano tra i ponti e i tunnel che prevedono il pagamento di un pedaggio. La maggior parte dei varchi accettano il pagamento con mezzi elettronici.

https://www.stressfreecarrental.com/it

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl

Dimensione testo-+=