Web Camper Business

Le dinamiche commerciali stanno vivendo un’evoluzione al passo con i tempi: meno gerarchie e più tecnologia. Meno reti (commerciali) e più rete (social e web). Se hai uno spirito libero e ti piace girare e osservare …

Tempo di lettura: 4 minuti
foto cortesia McLouis

Il web ha portato alla ribalta tante nuove professioni, pensiamo agli influencer, ai blogger o ai social manager. Persone che hanno visto nelle nuove dinamiche digitali un’occasione, un’opportunità, non hanno temuto il confronto o si sono fermate a recriminare sui tanti lavori tradizionali che internet ha spazzato via. Diceva una famosa canzone che “uno su mille ce la fa” e oggi la situazione non è cambiata, se non sulla enorme differenza di spazi raggiungibili che il supporto tecnologico ci ha dato. Se da una parte la globalizzazione del web ci obbliga ad un confronto con il mondo intero (la canzone oggi dovrebbe cambiare titolo in “uno su un milione ce la fa” vista l’enormità dei numeri), e per di più spesso in una lingua che non è la nostra ma quella franca del web, l’inglese/americano, dall’altra parte l’uso dei social, dei telefonini, dello smart working ci ha aperto possibilità inaspettate. Soprattutto anche a livello locale, non c’è bisogno (e non ci sarebbe spazio per tutti) di diventare un personaggio universale come Chiara Ferragni, anche il nostro quartiere, la nostra città, la nostra regione possono essere un palcoscenico adatto e sufficiente. Oggi, anche un viaggio in camper potrebbe diventare un’occasione per creare un piccolo business, e senza dover vendere qualcosa o dover essere per forza “smanettoni” del web o dei social: anche un po’ di spirito di osservazione, di empatia, di curiosità, di simpatia (e noi non conosciamo camperisti antipatici …!) possono fare la differenza. Girare Liberi vuole creare una rete di amici che ci segnalino attività che, nel loro giudizio o per averne testato qualità e servizio, siano adatte a essere possibili riferimenti locali da evidenziare e da contattare per possibili sviluppi commerciali della loro e nostra attività. Il tutto gestito con una App, lo strumento più moderno possibile e sulla punta delle dita – letteralmente – di chiunque abbia uno smartphone.

Enogastronomia
Ristoranti, gastronomie, produttori locali, cantine, caseifici, artigiani, negozi, pasticcerie. Al turista che viaggia in camper piace conoscere, acquistare e consumare prodotti locali, unici, freschi e insoliti. Segnalaci ristoranti, o gastronomie e rivendite di prodotti tipici dell’enogastronomia regionale. Il camperista sarà ben contento di conoscerli e trovarli per prenotare un pasto, degustare un prodotto locale per acquistarlo subito o fermarsi e mangiare nelle vicinanze. Se queste attività o produttori si trovano su strade secondarie, in periferia o in campagna, non è certo un problema: nel nostro caso è proprio la comodità di parcheggio lontani dal traffico del centro a farli preferire. Sicuramente ognuno di noi conosce certamente molte attività locali che desiderano vendere di più!

Potresti essere interessato a:  DigiCamp, strumento digitale per concessionari
foto cortesia Roller Team

Campeggi, Aree di Sosta gestite
Il turista in camper ha bisogno, ogni notte, di un approdo dove fermarsi, scaricare le acque e soprattutto dove riposare in sicurezza, senza preoccupazioni. Quasi tutti i camping dedicano aree di parcheggio ai camper ma talvolta alcuni campeggi non comunicano abbastanza di avere spazi e servizi specifici camper service.
Esistono anche Aree Sosta Attrezzate che invece offrono unicamente sosta camper, alcuni di questi fanno attività stagionale, sono piccoli, non hanno servizi come i camping tradizionali ma sono più economici di un camping.
Le Aree Sosta Camper non fanno quasi mai pubblicità sulle guide turistiche; sono troppo care. Tuttavia possono essere per noi ottimi clienti.

Parchi Avventura, Musei, Consorzi Turistici, Pro Loco
Chi viaggia in camper desidera scoprire luoghi e fare esperienze. Un parco avventura, una zona termale, un Museo o una dimora storica. Spesso Associazioni Locali di Artigiani o ProLoco non immaginano nemmeno quanto potrebbe essere remunerativo ricevere clienti di passaggio ben felici di essere accolti e di spendere parte del loro budget per la vacanza. Il camperista, contrariamente a quello che si può immaginare e erroneamente si crede (specie per molte amministrazioni comunali poco aperte al turismo itinerante), spende oltre 200 euro al giorno per la propria vacanza. Adora scoprire una attrazione locale, visitare un giardino o una dimora storica, un parco avventura o un paesino dove si coltivano tradizioni artigiane. Molte realtà di questo tipo ignorano il potenziale guadagno che potrebbe derivare dal turismo in camper; non fanno quasi mai pubblicità e confidano sul solo fatto di … esistere!

foto cortesia Arca

Officine di riparazione veicoli, carri attrezzi, piccole riparazioni
IL camper è una casa su ruote. Che ha un motore con freni, batteria e pneumatici che si possono rompere. Chi viaggia in camper può trovarsi in difficoltà e ricercare un elettrauto o un carro attrezzi che possa soccorrerlo. Devi sapere che i servizi di soccorso stradale inclusi nelle polizze assicurative non effettuano altro che il trasporto del veicolo alla prima officina meccanica in vicinanza al luogo di fermo.
L’equipaggio di un camper è spesso una famiglia di 3 o 4 persone e, se conosce, preferisce farsi soccorrere da un riparatore che gli possa garantire pronto intervento e, preferibilmente se necessaria una sosta lunga, rimanere sul proprio camper, anche pernottando, in attesa dei ricambi. Vuoi segnalarci queste Officine?

A tutte queste attività che abbiamo descritto potrai dire loro che conosci una pubblicazione web specifica per chi viaggia in camper, inserisce e consiglia quella attività ai turisti in camper, anche stranieri. Il primo inserimento con nome attività e localizzazione Google è gratuito. Penseremo poi noi a proporre offerte modulari e valorizzare la tua segnalazione: loro guadagneranno clienti, tu avrai un meritato riconoscimento.
Chiamaci o scrivici, se vuoi e se pensi che questa attività possa interessarti, per altre idee su come svilupparla o semplicemente per maggiori informazioni.

Tel. 050 938671
marketing.girareliberi@gmail.com

Potresti essere interessato a:  Sunlight: una nuova grande “Avventura”

oppure
https://www.girareliberi.it/filo-diretto/scrivici/

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on pinterest
Share on email
Potrebbe interessarti
Sunlight: una nuova grande “Avventura”

Il brand tedesco rivela ai concessionari la sua nuova identità di marca, che si riassume nel nuovo claim Adventure Now. La strada segnata già da anni da Sunlight riceve un nuovo impulso verso lo spirito d’avventura, la vacanza sportiva e dinamica, la scoperta dell’ignoto

Noleggiare camper

Una opportunità di lavoro e di impresa: analizziamo questo tipo di attività dal punto di vista dell’imprenditore, con le indicazioni di costi, benefici e delle azioni da mettere in corso

Fare impresa

In termini di lavoro, di economia personale, di realizzazione delle ambizioni individuali, anche questo periodo dell’attuale nuovo millennio propende per la vecchia dottrina: il metodo più rapido e potente per accelerare la nostra ricchezza materiale è senza dubbio il “fare impresa”.

Aree di sosta camper: investire sul turismo in libertà

Il boom avuto dai camper nelle ultime due stagioni ha stimolato alcune riflessioni sugli aspetti collaterali di business e di marketing per questo genere di turismo. Il Salone di Parma ha affrontato l’argomento con un pool di esperti che hanno analizzato il valore di questi investimenti

Gli ultimi articoli

Redazione

Anche la nautica a Turismo e Natura

L’evento Turismo e Natura, in programma alla fiera di Montichiari dal 12 al 14 novembre, prevede uno spazio dedicato alla nautica oltre all’esposizione di camper

a.cortellessa

Il valore della pausa

Dopo quasi due anni di emergenza sanitaria e il lento ritorno alla normalità, la situazione vissuta ci ha insegnato a dar maggior valore alla “pausa”. In camper, la pausa è ovunque …

Redazione

TTG a Rimini: risale la fiducia nel turismo

La fiera per operatori professionali dedicata al turismo si è chiusa con un’affluenza che ha sfiorato i livelli pre-pandemia: ben 1.800 i brand presenti dall’Italia e dall’estero

Dimensione testo-+=