Hippie Caviar Hotel

Un concept di Renault per la voglia di evasione in camper, con servizi a cinque stelle dedicati: lo vedremo al salone di Duesseldorf

Tempo di lettura: 3 minuti
Renault concept Hippie Caviar Hotel

Nella vetrina mondiale del Caravan Salon in programma a Duesseldorf dal 28 agosto al 5 settembre (27 agosto per la stampa), sarà esposto per la prima volta anche l’Hippie Caviar Hotel, un concept davvero insolito di Renault che prova a reiventare il camper in una chiave diversa, non solo per la tecnica ma soprattutto per la visione futurista che prende spunto dal passato.
Questo concept fuori dal comune mette insieme voglia di evasione del camper ed i confort di un hotel a 5 stelle: terrazza sul tetto attrezzata, letto amovibile all’esterno, consegne con drone, ecc.
Trae ispirazione dal movimento degli anni 1960 e fa riferimento allo stile del leggendario camper Renault Estafette. Con Hippie Caviar Hotel, Renault punta a sviluppare un’offerta di furgoni VIP basata su servizi personalizzati e l’arrivo della versione elettrica di Trafic nel 2022.

Per immaginare la vita un po’ nomade, la scelta di Renault Design è caduta su Nuovo Renault Trafic, con tutto lo spazio, il comfort e la modularità necessari per viaggiare. Le dimensioni del furgone facilitano anche il parcheggio per una fruibilità senza stress. Hippie Caviar Hotel vanta il nuovo design di Renault Trafic con un frontale più robusto e più espressivo. È composto da un abitacolo di color verde acqua scintillante, denominato “Almond Flakes”, e da una camera al posteriore in tinta Grigio Argento anodizzato. Il design si ispira alle camere degli hotel 5 stelle, ricche di materiali naturali ma essenziali allo stesso tempo La plancia, dalla lavorazione a paglia intrecciata, è impreziosita da una fascia in pelle. L’utilizzo dei materiali, come il legno esotico, le fibre naturali (lino e lana) e il muschio vegetale richiamano la natura. Le vernici in stile carta giapponese “washi” gli conferiscono un’impronta architettonica e contemporanea. I colori e i materiali fanno riferimento all’ottimismo e alla libertà degli anni 1960, nell’epopea hippie, quando si pensava di viaggiare per mondi dai colori freschi, tonificanti e rilassanti.

Potresti essere interessato a:  Museo Retro Camping

Hippie Caviar Hotel propone una panchetta trasformabile in un letto matrimoniale molto confortevole (145 cm x 195 cm), da posizionare all’esterno o all’interno del camper. Offre anche la posizione “contemplazione”, con il portellone aperto e i suoi drappeggi che proteggono dalle intemperie e dagli sguardi indiscreti. In posizione “comfort”, la panchetta e il sedile angolare creano uno spazio lounge.

Dal tetto-terrazza, raggiungibile con una scala retrattile e attrezzato con tavolino basso e due schienali amovibili, si ammira il paesaggio da un’altra prospettiva.

Come accennato, il nuovo Hippie Caviar Hotel di Renault non vuole essere solo un camper, ma un vero universo: propone infatti un’esperienza esclusiva con servizi degni di un hotel a 5 stelle: consegne (doccia, sanitari, dispositivo per la ricarica elettrica, ecc.) nel posto prescelto dal cliente, servizi di concierge da richiedere online con consegna tramite drone sul tetto o sulla panchetta in posizione “contemplazione”. Da evidenziare anche i servizi aggiuntivi come la fornitura di biciclette. Tutto è stato pensato per offrire un mondo a 5 stelle ai camper, un sistema dove la fruizione dei servizi è collegata al prodotto e fornita come parte di esso in modo itinerante.

Renault presenterà la showcar Hippie Caviar Hotel al Salone di Düsseldorf, a partire dal 27 agosto 2021, esponendola insieme ad un camper Estafette del 1977.

www.renault.it

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on pinterest
Share on email
Potrebbe interessarti
Museo Retro Camping

Il primo museo italiano dedicato al campeggio, in occasione dell’evento “ville aperte” in Brianza 25 e 26 settembre, ha aperto le sue porte presso il Palazzo Bassi Brugnatelli

Camper e disabilità, un tema irrisolto per l’Iva

Assocamp, nel corso di una sentita conferenza stampa al salone, ha ribadito a gran voce alle autorità competenti la richiesta dell’iva al 4% per disabili anche per i camper, unici veicoli attualmente esclusi dall’agevolazione

Potresti essere interessato a:  Mollare tutto, e andare a vivere in camper
Campermagazine.tv

Da quasi quindici anni l’unico sito che ha fatto del format tv la sua specializzazione: commenti, interviste, clips che raccontano l’universo camper con professionalità e video realizzati a regola d’arte

A scuola di camper

Al Salone del camper di Parma, dall’11 al 19 settembre, debutta un nuovo format: nove tutorial per aiutare chi fosse alle prime armi al debutto in libertà on the road

Mollare tutto, e andare a vivere in camper

Si chiamano “fulltimer” e vogliono vivere la vita in camper per godere fino in fondo della libertà. La tecnologia digitale permette loro di essere del tutto autonomi anche sul lavoro, molti sono blogger o raccontano la loro vita sui social a tempo pieno. Abbiamo conosciuto Daniela De Girolamo, una delle prime donne sole a fare questa scelta, ormai in viaggio da quasi tre anni

Gli ultimi articoli

Redazione

Anche la nautica a Turismo e Natura

L’evento Turismo e Natura, in programma alla fiera di Montichiari dal 12 al 14 novembre, prevede uno spazio dedicato alla nautica oltre all’esposizione di camper

a.cortellessa

Il valore della pausa

Dopo quasi due anni di emergenza sanitaria e il lento ritorno alla normalità, la situazione vissuta ci ha insegnato a dar maggior valore alla “pausa”. In camper, la pausa è ovunque …

Redazione

TTG a Rimini: risale la fiducia nel turismo

La fiera per operatori professionali dedicata al turismo si è chiusa con un’affluenza che ha sfiorato i livelli pre-pandemia: ben 1.800 i brand presenti dall’Italia e dall’estero

Dimensione testo-+=