Francigena Fidenza Festival

A Fidenza, dal 16 al 19 settembre la prima edizione del Francigena Fidenza Festival, evento internazionale dedicato alla Via Francigena e ai Cammini d’Italia e d’Europa. Ricco il calendario di incontri con personalità dell’arte, storici, camminatori famosi e giornalisti, oltre a mostre, escursioni, visite guidate, concerti e momenti dedicati alle istituzioni

Tempo di lettura: 3 minuti
Segnaletica sulla Via Francigena (foto L. Moreni)

A Fidenza (Parma) nel 2001 è stata fondata e ha sede l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), réseau porteur del Consiglio d’Europa dal 2007, e da qui si è avviata nel 2010 la candidatura della Via a “patrimonio dell’umanità” dell’Unesco. Il Festival nasce come naturale punto di arrivo di questa serie di azioni che la
configurano come “capitale culturale” della Via Francigena.
Fidenza si trova esattamente al centro del grande itinerario europeo, 3.200 chilometri da Canterbury a Roma e a Santa Maria di Leuca, centralità che è quasi una vocazione. Nel prossimo futuro a Fidenza sarà inaugurato inoltre il Centro di cultura europeo intitolato a Sigerico, che ospiterà una serie di attività collegate alla Francigena.

L’obiettivo del Festival, organizzato dal Comune di Fidenza con la collaborazione di Terre di mezzo Editore e di AEVF, è quello di promuovere la conoscenza dell’intero percorso nella sua dimensione internazionale, geografica e culturale, ma anche di valorizzare i luoghi francigeni della città e lungo l’asse regionale della Via, per una sempre maggiore fruizione.
Il Francigena Fidenza Festival vuole anche essere luogo di riflessione sul turismo sostenibile, nazionale e internazionale, in linea con le più recenti direttive europee in materia. Infine, punta a rafforzare il legame
tra gli abitanti e la Via attraverso una narrazione multifocale capace di favorire la conoscenza e l’apprezzamento della propria storia e cultura e della bellezza del territorio.

Potresti essere interessato a:  Passi avanti verso una soluzione ibrida per camper

Ogni anno il Festival ospiterà due Cammini, uno legato ai grandi Itinerari culturali del Consiglio d’Europa, e uno italiano: il Cammino di Santiago de Compostela, in Spagna, il pellegrinaggio più famoso in Europa (350 mila viandanti nel 2019), che celebra proprio quest’anno il suo Anno Santo; e il Cammino delle Terre Mutate, percorso di recente istituzione ma davvero significativo ed emozionante, perché attraversa, da L’Aquila a Fabriano, le terre dell’Appennino colpite e “mutate” dagli eventi sismici tra il 2009 e il 2017.

Cattedrale di Fidenza (foto L. Moreni)

 

A inaugurare il Festival, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e di Fondazione Cariparma, Andrea Massari, sindaco di Fidenza, Maria Pia Bariggi, assessore alla Cultura del Comune e Stefano
Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna.
L’evento si svolgerà nel massimo della sicurezza e nel rispetto delle misure anti-Covid. Per partecipare agli incontri e alle camminate sarà necessario prenotarsi online attraverso il sito francigenafidenzafestival.it. Le iscrizioni si apriranno da martedì 24 agosto. Tutti gli incontri saranno trasmessi in streaming sul sito e sulla pagina Facebook dedicata.

Il Festival si svolgerà mentre è ancora in corso la straordinaria staffetta “Via Francigena. Road to Rome 2021. Start Again!” che, in occasione del ventesimo anniversario della fondazione di AEVF, ripercorre tutta la Via Francigena fino a Roma, lungo l’itinerario seguito nel 990 dal vescovo Sigerico, e proseguirà fino a Santa Maria di Leuca, la finis terrae italiana, lungo i sentieri degli antichi pellegrini che dalle coste pugliesi si imbarcavano poi verso Gerusalemme e la Terra Santa.

Potresti essere interessato a:  Nuova etichetta europea per gli pneumatici

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on pinterest
Share on email
Potrebbe interessarti
Nuova etichetta europea per gli pneumatici

Progettata per fornire maggiori informazioni ai consumatori, la nuova grafica dell’etichetta fornisce una classificazione più chiara per sicurezza di frenata, resistenza al rotolamento e rumorosità.

Gli ultimi articoli

Redazione

TTG a Rimini: risale la fiducia nel turismo

La fiera per operatori professionali dedicata al turismo si è chiusa con un’affluenza che ha sfiorato i livelli pre-pandemia: ben 1.800 i brand presenti dall’Italia e dall’estero

Redazione

Sagra della Ciuìga

Al via la ventesima edizione, a San Lorenzo in Banale, nelle Dolomiti della Paganella. Dal 29 ottobre al primo novembre, si celebra il tipico insaccato locale oggi presidio Slow Food tra degustazioni, eventi, visite, artigianato e menù a tema

a.cortellessa

Contro il freddo

I riscaldatori a gasolio sono sempre più diffusi sui camper anche in primo equipaggiamento, visti gli oggettivi vantaggi che offrono. Perché non pensare ad un sistema ausiliario di riscaldamento “diesel” se il nostro camper non ne è dotato?

Dimensione testo-+=