Home Editoriali Cambia la capacità di comunicare

Cambia la capacità di comunicare

da Daniele Ceccotti
9 letture Comunicare: parole, musica, spettacolo, emozioni?

Add Your Heading Text Here

[rt_reading_time label="Tempo di lettura:" postfix="minuti" postfix_singular="minuto"]

 

Il mondo sta cambiando velocemente, la tecnologia digitale ha velocizzato e cambiato radicalmente l’approccio alle informazioni e al lavoro. Diventa imprescindibile comunicare progetti, opinioni, prodotti e servizi in modo efficace.

Regola 1
In un’epoca nella quale la natura del lavoro sta cambiando, nella quale le forze combinate della globalizzazione, dell’automazione e dell’intelligenza artificiale (AI) vanno sempre più destabilizzando tante professioni, la capacità di distinguerci diventa indispensabile. Appurato e accettato che una macchina – un computer o un robot – non potranno mai sostituire il pensiero critico, la creatività, la capacità di comunicare si misurerà sempre più con l’abilità di suscitare emozioni. Ne consegue che la capacità di comunicare in modo persuasivo sarà la maggiore abilità che ci distinguerà nel prossimo decennio. Il monito vale per il professionista non solo digitale quanto per chi produce informazione, il giornalista o il responsabile marketing di una qualunque impresa.

Regola 2
Persuadere, comunicare con efficacia necessita di fare appello alle emozioni del pubblico. Per emozionare un pubblico e quindi raggiungere il successo, dobbiamo essere in grado di raccontare storie avvincenti. Lo storytelling – storie personali, dei nostri clienti o storie del nostro brand – devono quindi educare, intrattenere, ispirare e accendere la nostra immaginazione, tanto più se divulgati in pubblico, su un gruppo Social e comunque ad una platea (target) collettiva.

Regola 3:
Per avere idee originali per i nostri discorsi, occorre allenarci a esplorare campi differenti, anche molto lontani dal nostro. I geni più creativi della storia, spaziavano dall’arte, alla scienza, agli studi umanistici. Leonardo Da Vinci è uno degli esempi più citati. Viaggiare, leggere, ascoltare consente di “connettere” idee e concetti provenienti da campi differenti. Questa interattività stimola a fare la differenza tra un valido comunicatore e un passivo “narratore” o speaker.

Con estrema modestia, anche Girare Liberi intende perseguire questa nuova dinamica di comunicazione.
Per questo la nostra Redazione sta attrezzando strumenti che renderanno agevole, coinvolgente e sempre più piacevole l’esperienza di lettura e acquisizione dei contenuti che troverai sul magazine.

In parallelo, riserveremo la massima attenzione a partner e inserzionisti del Magazine: anche la comunicazione di carattere commerciale è opportuno che sia autorevole, qualificante ed espressa nel modo più adatto ad incontrare questa nuova dinamica espressiva.

Condividi l'articolo

Potrebbe interessarti

Gli ultimi articoli

Non perderti:

Lascia un commento

GirareLiberi.it é un organo di informazione indipendente in corso di registrazione presso il Tribunale.

Foto, video, documenti, testi ed elaborazioni grafiche pubblicati sono di proprietà della Redazione, degli autori o dei fornitori di GirareLiberi.

Dati, foto, video e contenuti che ci venissero proposti da lettori, fornitori e inserzionisti o terze parti, vengono da noi usati in quanto liberi da diritti. Potranno essere da noi pubblicati senza menzione di origine.   I testi, le foto, le elaborazioni grafiche  e i video editi da GirareLiberi non possono essere copiati o tuttavia utilizzati in forma digitale o cartacea. Non é consentita la diffusi o rielaborazione  anche se solo parziale  senza il consenso espresso della Redazione.

@2021 – P.Iva IT02613410204   GirareLiberi Srl

Dimensione testo-+=