Agricamper festeggia il primo anno di vita

Tempo di lettura: 4 minuti
Agricamper Italia

La startup di turismo rurale, dedicata a camper e caravan, lanciata un anno fa dalla giovane imprenditrice Pauline Nava, nonostante la difficoltà di essere partiti proprio durante le prime fasi della pandemia, rilancia per il 2021 con un’app completamente nuova e un’offerta sempre più capillare

Pensate alla bellezza di poter sostare presso strutture varie (tra agriturismi, aziende agricole, birrifici, caseifici, circoli ippici, mulini) tutte immerse nella natura, percorrendo tutta l’Italia.

Agricamper Italia

Dallo scorso anno tutto questo è possibile grazie alla idea di Pauline Nava (giovane imprenditrice, francese di nascita ma italiana di adozione), attraverso l’App Agricamper che permette, tramite le duecento strutture che aderiscono a questa iniziativa, di realizzare esperienze e offrire servizi che consentano al visitatore di conoscere più intimamente i luoghi e le tradizioni del territorio di sosta.

Agricamper Italia – prodotti locali

La formula resta invariata come lo scorso anno: con un’iscrizione annuale di 34,90 euro è possibile sostare gratuitamente per 24h nelle strutture aderenti al circuito nazionale di Agricamper Italia
Per aderire la community di Agricamper Italia basta acquistare la nuova Guida delle Soste Digitali 2021 con cui si riceve la password e il link per scaricare l’App (iOS e Android) e accedere con il proprio login. La nuova App, che offre maggiori dettagli, maggiori informazioni ma soprattutto una fruizione semplificata e consumer friendly, è disponibile con la traduzione integrale in cinque lingue (IT EN DE FR NL) e utilizzabile in modalità offline. Consente la geolocalizzazione non solo per individuare le strutture più vicine ma anche per avere una panoramica di quelle distribuite su tutto il territorio nazionale. Le icone presenti sulla mappa virtuale semplificano la ricerca geografica per luogo di destinazione e introducono schede dettagliate delle strutture ricettive: informazioni e tipologia della stessa, modalità d’accesso, prodotti presenti, tipo di sosta, servizi gratuiti e a pagamento, siti d’interesse e coordinate GPS per arrivare in loco. E’ possibile inoltre consultare le recensioni lasciate dai precedenti viaggiatori, curiosare tra le foto e prenotare la sosta. Per individuare le strutture più congeniali alle proprie esigenze, l’App è dotata di una ricerca multifiltro con cui selezionare, partendo dal tipo di veicolo (camper, van o roulotte), la destinazione (lago, montagna, campagna…), i prodotti d’interesse, i servizi offerti, l’orario di arrivo, l’accesso per persone con mobilità ridotta ma anche usufruire delle convenzioni presenti.
L’iniziativa e il progetto di Pauline Nava, uniti al il bisogno sempre più sentito di un turismo lento che rispetti la biodiversità e valorizzi la riscoperta delle tradizioni locali, ha portato molte altre realtà associative a dar vita a partnership con Agricamper Italia. Accanto alle già presenti FIVI, Unionbirrai, Caseifici Agricoli Open Day, Yescapa, Camperisti Italiani, ACTItalia e Confederazione Italiana Campeggiatori, quest’anno i nuovi partner sono: la Federazione Italiana Sport Equestri; l’Associazione I Borghi più Belli d’Italia; la Federazione Italiana Turismo Equestre e Trec – Ante.
Nonostante il progetto sia partito nella fase più difficile, proprio nel 2020 segnato dalla crisi dovuta alla pandemia, ha riscosso immediatamente consensi tra i camperisti soddisfatti e il ringraziamento da parte degli agricoltori che hanno riconosciuto le potenzialità e le nuove opportunità che il progetto poteva offrire.
L’idea di viaggio lento, di prossimità, fatto di convivialità ed esperienze locali a contatto con la natura ha portato i suoi frutti!
https://www.agricamper-italia.com/

Potresti essere interessato a:  Area Camper Schio
Agricamper Italia – ristorante presso una delle strutture convenzionate

A proposito di Agricamper Italia
Una startup che supporta il turismo rurale in movimento, lanciata nel marzo nel 2020 dalla giovane imprenditrice Pauline Nava, con l’obiettivo di promuovere una formula di viaggio esperienziale dove produttore (ospitante) e ospiti nazionali e internazionali si incontrano senza intermediazione, nel rispetto della tradizione, della tipicità, della sostenibilità. Aderendo alla community di Agricamper Italia, al costo annuale di 34,90€, camperisti e caravanisti possono sostare gratuitamente per 24h nelle strutture private presenti sulla piattaforma. Un’App (Android e iOS) multilingue (anche l’italiano), consente ai viaggiatori di avere dati costantemente aggiornati e consultabili offline: schede dettagliate delle strutture ricettive, servizi, prodotti, foto e recensioni ma anche percorsi di accesso, indirizzi di riferimento e coordinate GPS.

Chi è Pauline Nava, fondatrice della startup Agricamper Italia

Pauline Nava, fondatrice di Agricamper Italia

Francese di origine ma italiana per scelta di vita, dopo studi di business, marketing e comunicazione, Pauline Nava lavora per oltre 10 anni come Project manager in alcune tra le più quotate agenzie pubblicitarie internazionali, seguendo lo sviluppo dei canali digitali in oltre 110 paesi. Nel 2015, trasferita in Italia insieme alla famiglia, decide di lasciare il mondo della comunicazione digitale e concentrarsi sulla costruzione del proprio sogno. Ad affiancarla in questo progetto, il ricordo del compagno di viaggio di un tempo, il Volkswagen T2 Westfalia del 1974, grazie al quale ha maturato la scelta di vivere il viaggio come un’esperienza di estrema libertà a contatto con la natura e il territorio locale. Pauline importa quindi in Italia la formula di offerta esperienziale già intuita dal network francese France Passion, che dal 1993 offre agli amanti del turismo di movimento un punto sosta sicuro tra i vigneti e aziende agricole. Nasce a marzo del 2020 la startup Agricamper Italia: un sito e un’App legata al turismo di movimento, sostenibile e responsabile, grazie alla quale poter offrire ai camperisti l’esperienza di una vacanza sicura a contatto diretto con il territorio e i produttori locali.

Potresti essere interessato a:  Sosta Camper Hotel Città Bianca Spoltore

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on pinterest
Share on email
Potrebbe interessarti
Area sosta camping Isola Bella

A Rodi Garganico, a pochi passi dal mare, l’area sosta e camping Isola Bella, aperta fino ad ottobre per un finale di stagione nel tiepido clima del Sud

In vacanza, a cercare oro

Una attività insolita per passare qualche giorno tra le valli della provincia di Alessandria, nell’unica area autorizzata per la ricerca dell’oro a scopo amatoriale scientifico e didattico da parte della Regione Piemonte

Gli ultimi articoli

Redazione

Un viaggio nel tempo tra i vitigni centenari delle Langhe

La Collezione Grinzane Cavour ospita circa 500 vitigni storici, già scomparsi in diverse aree d’Italia e del mondo, visibili ora solo qui nelle Langhe, ai piedi di uno dei castelli di proprietà del Conte Camillo Benso di Cavour

Redazione

Anche la nautica a Turismo e Natura

L’evento Turismo e Natura, in programma alla fiera di Montichiari dal 12 al 14 novembre, prevede uno spazio dedicato alla nautica oltre all’esposizione di camper

a.cortellessa

Il valore della pausa

Dopo quasi due anni di emergenza sanitaria e il lento ritorno alla normalità, la situazione vissuta ci ha insegnato a dar maggior valore alla “pausa”. In camper, la pausa è ovunque …

Redazione

TTG a Rimini: risale la fiducia nel turismo

La fiera per operatori professionali dedicata al turismo si è chiusa con un’affluenza che ha sfiorato i livelli pre-pandemia: ben 1.800 i brand presenti dall’Italia e dall’estero

Dimensione testo-+=